E’ arrivato il momento. Questa è per me la lista definitiva degli all you can eat di sushi a Milano, e giuro che ne ho provati davvero tanti (abusando, a volte!). I miei posti preferiti sono 5 (+1) e hanno tutti almeno una buona ragione e un motivo per distinguersi dagli altri. Poi diciamocelo, spendendo tanto è facile trovare pesce buono. Ma rimanendo nei circa 20€ è un’impresa ardua!

You want to read this article in english? Go here!

Ho voglia di giapponese almeno una volta a settimana. Ogni tanto vado dai nippobrasiliani, qualche volta da Siciliano o Haruka, che restano buoni e abbordabili. Non sempre, chiaramente, ci si può permettere una cena in un giapponese vero e proprio (qui ti racconto di Izu, uno dei miei preferiti). La maggior parte delle volte, in realtà, finisco negli all you can eat, che a detta di molti sono improponibili. Ma evidentemente non hanno trovato quelli giusti!

Jin Sushi Experience – via Luca della Robbia, 10

Non me ne vogliano gli altri, ma questo è il mio preferito in assoluto. Ha una varietà davvero diversa rispetto a qualsiasi altro ayce provato. Tra i miei preferiti: house roll, hot roll e salmon roll. L’avocado è sempre maturo al punto giusto e “caldo”. Hai presente quando è talmente freddo e insipido che è quasi meglio non ci fosse? Ecco, quella è una delle cose che più odio. La tartare, sia di tonno che di salmone, è davvero tagliata e sminuzzata – e non a cubetti! Hanno anche la tartare bianca, accompagnata però dal riso. Gli edamame sono caldi e sodi, non spappolati. Nigiri buonissimi, a volte hanno il patè di fegato – chiedi se ti piace. Ma la cosa imperdibile? I gunkan Gio Special Jin – salmone che avvolge il riso, tartare sopra, servito in un cucchiaio monodose con l’olio al tartufo. A me fa impazzire! Il posto non è grandissimo e il servizio non è dei più veloci. Purtroppo è sempre molto pieno e penso questo testimoni la sua bontà, ma quando si viene qua bisogna armarsi un pochino di santa pazienza. Consiglio, se possibile, di andare nella prima metà della settimana.

21,9€ + coperto. Spesso però il caffè e l’amaro sono offerti.

Fuku Jima – via Ascanio Sforza, 73

Questo è il rifugio, il ristorante sotto casa. Abito in zona, arrivo qui in un attimo, parcheggio proprio di fronte. Per questi motivi spesso lo scelgo e preferisco. Il servizio è eccellente. Veloce, mai un errore! Ti segnalo però un dettaglio, notato da noi e da altre persone che l’hanno provato: il giovane proprietario è bravissimo, ma a volte pecca di efficienza e pressa un pochino per ordinare. Non farti prendere dal panico, fai con calma e, ovviamente, lui aspetterà. Pesce fresco e buono, scelta vasta. Buonissimi gli uramaki Special Rainbow, i Tiger Roll, la tartare, i nigiri con salmone e ikura, i temaki e i gunkan con il salmone esterno. E trovi il gambero crudo nel sashimi misto. Bravi come loro, pochi. Qua è relax al 100%. Consiglio sempre di prenotare nel weekend, anche se il locale è stato di recente rinnovato e ora ha anche un piccolo cortile interno per chi desiderasse fumare.

15,9€ a pranzo, 22,9€ a cena.

Ichimi e Ichimi 2 – corso di Porta Romana, 111 e via Piero della Francesca, 40

Una perfetta soluzione per il pranzo. Un ayce classico, qua ci sono tante buone proposte anche “cotte”. Il pesce è di ottima qualità, l’ambiente in Piero della Francesca, che preferisco, molto carino. I roll qui sono più buoni che in Porta Romana. In generale il rapporto qualità prezzo è giusto, a pranzo è tra le mie prime scelte. Non ha tanta varietà, ma i piatti sono sempre buoni, il servizio gentilissimo, il pesce fresco.

12€ circa a pranzo, 19,9€ a cena.

Ming – via Piero della Francesca, 57/a

(NB, in data 4 settembre risulta ancora chiuso per lavori: consiglio di chiamare per accertarsi se sia riaperto)
Il preferito per il pranzo insieme a Ichimi. Trovandosi nella stessa via, è sempre un terno al lotto! Da Ichimi c’è più varietà, qua il menù è più standard. Però la tartare è fatta proprio come Dio comanda: battuta, fine, senza salsine che cambino il sapore del pesce. I gusti sono molto originari, non vengono sporcati o nascosti da eccessi di salse. Forse è ciò che più odio e mi fa capire se un ristorante mi piace o meno. Non è un posto ruffiano, ecco. NB: ad agosto 2017 è chiuso per lavori, forse lo stanno rinnovando?

12,8€ a pranzo, 19,9€ a cena.

Toyama – viale Misurata, 18 \ Nara – via Felice Casati, 25

Toyama è sicuramente il low cost migliore. Il servizio più “veloce”, la varietà leggermente minore. Ma difficilmente si esce insoddisfatti. Nara invece è nuovo, ha un ambiente curato e ampia scelta. Sono entrambi ristoranti molto grandi, da Toyama si trova posto facilmente, mentre da Nara è meglio fare uno squillo per prenotare. Restano però affidabili in qualità e buoni in gusto, e il servizio è efficiente. Se cerchi qualcosa di più abbordabile ma che resti discreto, questi due ristoranti sono senz’altro i migliori.

Toyama: 10,9€ a pranzo – 16,9€ a cena.
Nara: 12€ a pranzo – 19,8€ a cena.

Non sei ancora convinto? Qui ti consiglio altri 3 sushi all you can eat di Milano che ho provato di recente e non mi hanno deluso e qui trovi tanti altri ristoranti etnici a Milano!

Per rimanere sempre aggiornato sulla novità o farmi una domanda, mi trovi su Instagram!