È il nostro momento preferito dell’anno, quello che caccia via le corte giornate invernali e trasforma Milano in una città vibrante e vitale. L’energia della Design Week ci accompagnerà dal 15 al 21 aprile e noi la abbracciamo con la nostra guida su cosa vedere durante il Fuorisalone 2024 a Milano, per aiutarvi a sfruttare al meglio queste giornate intense e piene di possibilità.

FUORISALONE 2024: GUIDA AGLI EVENTI DELLA DESIGN WEEK PER QUARTIERE

COSA CERCHI IN QUESTO ARTICOLO?

Anche quest’anno la nostra guida è una personale selezione divisa in quartieri, perché è il modo che noi stesse troviamo più funzionale per pianificare i giri nelle diverse zone del Fuorisalone 2024. E come sempre, in fondo all’articolo trovate la nostra mappa da tenere sottomano con tutti gli eventi. Abbiamo aggiunto due novità: troverete un asterisco sulle location che ci attirano di più, quelle cui proprio non rinunceremo, e in ogni ogni zona abbiamo raggruppato eventi e pop up cui può essere divertente partecipare tra una installazione e un’altra. Ché poi è proprio questo il divertimento: prendere parte alle cose belle che succedono. Se volete approfondire potete sempre fare riferimento al sito ufficiale.

Il tema del Fuorisalone 2024 è Materia Natura: due parole in relazione tra loro per promuovere una cultura del progetto sempre più consapevole e attenta all’ambiente che ci circonda. Un dialogo costante e necessario tra la “materia” che permette di immaginare, progettare e creare, e la “natura”, verso cui dobbiamo essere più che mai rispettosi.

FUORISALONE 2024 IN BRERA

Noi partiamo ogni anno da qui, perché Brera ha un fascino unico. Potete tenere come traccia gli eventi della nostra guida, per non perdere qualcosa di speciale, ma è una zona che va vissuta nella sua interezza, senza guardare troppo la mappa. Affidatevi al vostro istinto ed entrate qua e là, dove cogliete bellezza, perché questa settimana, e solo questa settimana, la zona più esclusiva di Milano apre le proprie porte e ci fa sentire accolti.

SunRICE – La ricetta della felicità @ Orto Botanico di Brera

L’Orto Botanico è sempre una tappa imperdibile durante il Fuorisalone, e anche quest’anno le aspettative sono altissime per l’installazione progettata dallo studio CRA-Carlo Ratti Associati e dall’architetto Italo Rota per Eni, con il contributo dello Chef Niko Romito, nell’ambito della mostra-evento INTERNI CROSS VISION. Un’installazione tra cibo, energia, natura e architettura che parte da un elemento della tradizione, il riso, passando per il suo utilizzo in cucina fino a vedere i suoi scarti diventare materia prima per un’architettura nuova.

Orto Botanico di Brera, Via Brera 28 / Via Fiori Oscuri 4

Flower Up @ Gattinoni Hub

glo for art ed Emiliano Ponzi trasformano gli spazi del glo Hub in un’avventura caleidoscopica e immersiva: un tunnel di forme e colori condurrà i visitatori attraverso realtà e sogno, per arrivare a un giardino in cui sarà presente una grande installazione dal forte impatto visivo. Una delle esperienze più attese del Fuorisalone 2024.

Gattinoni Hub, Via Statuto 2

Fuorisalone 2024: SunRICE Orto Botanico Flower up
Fuorisalone 2024: SunRICE @ Orto Botanico + Flower up @ Gattinoni Hub – © fuorisalone.it

*Transitions @ Castello Sforzesco

Stark torna al Fuorisalone con un’installazione, ancora una volta, multisensoriale e interattiva – nonché perfettamente aderente al tema del Fuorisalone 2024 – che mostra come l’acqua sia in grado di trasformare la materia, assumendo forme sempre diverse. Tutto ciò avverrà in una location davvero particolare: la Sala dei Pilastri del Castello Sforzesco. Noi siamo curiosissime!

Castello Sforzesco, Piazza Castello

The Pattern of Dreams @ Palazzo Clerici

Per l’installazione a Palazzo Clerici, Porsche ha coinvolto il collettivo di design Numen/For Use che, ispirandosi al celebre motivo diagonale che riveste gli interni dei modelli Porsche 356 C, 911, ha creato un’installazione monumentale e coinvolgente. Una rete sospesa invita i visitatori a salire per abbandonarsi alla fantasia e ai sogni.

Palazzo Clerici, Via Clerici 5

Transitions + The Pattern of Dreams
Fuorisalone 2024: Transitions @ Castello Sforzesco + The Pattern of Dreams @ Palazzo Clerici – © fuorisalone.it

Materia in movimento @ Casa Brera

Il brand di orologi Grand Seiko permetterà ai visitatori di provare lo Shinrin-yoku (bagno con il bosco), una tecnica di meditazione giapponese resa possibile grazie alla trasformazione degli spazi di Casa Brera in una vera foresta di betulle. Una seconda sala riprodurrà una foresta urbana composta da ledwall verticali, inducendoci a una sempre attuale riflessione sull’equilibrio tra uomo e natura.

Casa Brera, Via Formentini 10

Città Miniera: Design, Dismantle, Disseminate @ Corriere della Sera, Living, Abitare

Mario Cucinella ha progettato Città Miniera: una città costruita nel cortile interno del Corriere della Sera con casse della frutta in legno che “racconta la città come una possibile riserva del futuro”. In un’ottica di circolarità, dopo la Design Week le casse saranno smontate per tornare alla propria funzione originaria.

DA NON PERDERE: per tutta la Design Week sarà possibile partecipare a visite guidate allo storico Palazzo del Corriere della Sera (su prenotazione).

Corriere della Sera – Living – Abitare, ingresso da Via Solferino 26

Diwergo – Oasi dell’inclusione @ Piazza della Chiesa di Santa Maria Incoronata

Cinque sedute diverse tra loro popoleranno la piazza di fronte alla Chiesa di Santa Maria Incoronata, accompagnate da sette aforismi di Antonio Giuseppe Malafarina. Il tema è quello dell’inclusione, affrontato attraverso una celebrazione delle diversità umane. Le sedie potranno essere infatti spostate e utilizzate a piacimento, mentre gli aforismi saranno fruibili anche da parte di soggetti dislessici e ipovedenti.

Piazza della Chiesa di Santa Maria Incoronata, Corso Garibaldi 116

dOT- design Outdoor Taste @ Piazza e Chiostro della Chiesa di San Marco

Se il vostro sogno è una casa con giardino ma vivete in un monolocale e già un balcone è un miraggio, dOT vi farà sognare a occhi aperti: l’evento dedicato all’outdoor design trasforma il sagrato della Chiesa di San Marco in un vero e proprio salotto open air con tantissime aziende specializzate nelle “stanze all’aperto”.

Piazza e Chiostro della Chiesa di San Marco, Piazza e via San Marco 2

Fuorisalone 2024: Diwergo – Oasi dell’inclusione @ Santa Maria Incoronata +dOT- design Outdoor Taste @ San Marco – © fuorisalone.it

*Capsule Plaza @ 10 Corso Como

Gli spazi rinnovati del concept store più famoso di Milano ospitano, in occasione del Fuorisalone 2024, Capsule Plaza (presente anche a Spazio Maiocchi, v. Porta Venezia). Oltre alla mostra collettiva, all’iconico Cafè e al giardino, 10 Corso Como ospiterà anche l’installazione Castello di Aliita con la nuova collezione del brand di gioielli. Un ottimo spot in cui fare una pausa durante i vostri giri al Fuorisalone.

Corso Como 10

*Armani / Casa @ Palazzo Orsini

Dopo il successo dello scorso anno, Giorgio Armani torna ad aprire al pubblico Palazzo Orsini, sede storica dell’azienda, per presentare “Echi dal Mondo”, la nuova collezione Armani/Casa, ispirata ad atmosfere, colori e forme raccolti dal designer nel corso dei suoi viaggi. Il Palazzo è davvero splendido ed è un’occasione da non perdere per visitarlo.

Fuorisalone 2024: Armani Palazzo Orsini
Fuorisalone 2024: Armani / Casa @ Palazzo Orsini- © fuorisalone.it

Palazzo Orsini, Via Borgonuovo 11

Human Made @ laCividina

Una bellissima occasione per visitare Palazzo Borromeo D’Adda: in occasione del Fuorisalone 2024, Studio Salaris realizzerà un allestimento all’interno dello showroom laCividina, proprio negli scenografici spazi di uno dei palazzi più belli di Milano. Il tema dell’allestimento è “Fatto dall’uomo”: tutti i prodotti e le creazioni saranno infatti realizzati dall’intervento umano, non da macchine né dalla natura.

La Cividina, Via Manzoni 41

A Dialogue on Ceramics @ Casa Mutina

Il protagonista di quest’anno di Casa Mutina è Ronan Bouroullec: il designer francese firma infatti due nuove collezioni di rivestimenti, oltre a diversi oggetti in ceramica. Gli spazi coinvolti dalle installazioni saranno sia quelli di Casa Mutina Milano, sia il giardino e il loft dell’adiacente Spazio Cernaia, in un bel percorso tra ambiente interno ed esterno.

Casa Mutina Milano, Via Cernaia 1/A

Spazio Cernaia, Via Cernaia 1

Hermès @ La Pelota

Hermès tornerà a presentare le sue nuove collezioni negli spazi de La Pelota, insieme a oggetti del suo heritage. Il fil rouge di quest’anno è l’ambiguità temporale: l’accostamento tra nuove collezioni e pezzi storici dimostrerà che gli oggetti Hermès non sono influenzati dal tempo o dalle mode.

La Pelota, Via Palermo 10

Lamps @ Palazzo Citterio

Loewe presenterà, nella scenografica cornice di Palazzo Citterio, una collezione esclusiva di 24 lampade create da artisti di fama internazionale, da sempre legati alla Maison. Ogni lampada rifletterà l’estro del suo creatore, facendo diventare così la luce uno strumento per osservare il mondo da punti di vista diversi.

Palazzo Citterio, Via Brera 12

Saint Laurent Rive Droite @ Chiostri di San Simpliciano

Un’esposizione all’interno degli imperdibili Chiostri di San Simpliciano, curata da Anthony Vaccarello. Dal 16 al 21 Aprile, previa registrazione, sarà possibile ammirare 12 piatti originali della collezione Villa Planchart Segnaposto, disegnata da Gio Ponti nel 1957, rieditati dall’estro di Saint Laurent Rive Droite e Ginori 1735.

Chiostri di San Simpliciano, Piazza San Simpliciano 7

Thom Browne by Frette @ Palazzina Appiani

Esposizione per il lancio della collezione Thom Browne by Frette, che amplia la linea casa del marchio con biancheria da letto, biancheria da bagno e accappatoi che rispecchiano la passione del designer per i tessuti tradizionali e le tecniche artigianali. A fare da cornice a tanta bellezza, ci saranno gli spazi sontuosi di Palazzina Appiani.

Palazzina Appiani, Viale Giorgio Byron 2

DOLMEN Back to Essence @ Manerba

Federica Biasi realizza per Manerba un’installazione primordiale che gioca sui concetti di colore e materia attraverso dei blocchi monolitici. Il progetto si inserisce nel solco della ricerca portata avanti da Manerba su colori, materiali e finiture.

TIP: occasione per visitare i sempre splendidi Chiostri della Basilica di San Simpliciano.

Manerba, Piazza San Simpliciano

POP UP / FOOD / EVENTI

Paper Worlds by Nespresso

In occasione del lancio della prima collezione di capsule compostabili a base di polpa di carta, Nespresso ha realizzato “Paper Worlds”, un’installazione a tema nel cuore di Brera. Un’edicola di Milano si trasformerà infatti in una scatola magica in cui sarà proprio la carta a essere protagonista grazie al lavoro di Alessandra Covini e Giovanni Bellotti di Studio Ossidiana.
L’installazione darà la possibilità di sperimentare le nuove capsule interagendo con l’opera stessa e come rimando alla generazione di nuovo verde, trasformandosi in compost, grazie alle piante selezionate insieme a Clinica Botanica. Dal 16 al 21 aprile, presso “Paper Worlds”, si potrà acquistare un giornale o concedersi un caffè in alcuni momenti, dedicandosi una pausa tra piante e piegature ispirate alla carta.”

Nespresso
Fuorisalone 2024: Paper Worlds – © Nespresso

Via Brera angolo Via Fiori Chiari

Edicola Panorama by L’Oreal Paris @ Civic Brera

In occasione del Fuorisalone 2024, L’Oreal Paris organizzerà un pop-up all’Edicola Civic Brera per lanciare il nuovo Mascara Panorama. Dal 13 al 21 aprile, potrete passare per provarlo, ritirare dei gadget e approfittare del photoboot a tema. Nel weekend sarà presente anche un make up artist per provare le ultime novità del brand.

Edicola Panorama, Corso Garibaldi 83

Il Bus dei Pompieri di Maybelline New York

In occasione del lancio del nuovo gloss Lifter Plump, un bus dei pompieri brandizzato Maybelline New York girerà nei punti più caldi di Milano da domenica 14 a domenica 21. Nelle giornate di venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 si fermerà in alcuni punti strategici (Duomo, Piazza Castello, Corso Venezia e Brera) per permettere di provare il gloss, conoscere il mondo di Maybelline New York e portarsi a casa qualche gadget. La sfida sarà trovarlo! Ma secondo noi il divertimento a bordo è assicurato.

Varie location

Melissa Frizzante @ Falegnameria Cavalleroni

Il pop-up di Melissa sarà un’occasione per scoprire le nuove colorazioni del modello classico di questo brand di scarpe, che gioca sui tratti distintivi della trasparenza, dei colori vivaci e delle sfumature. A ognuna delle tre colorazioni sarà abbinata una bevanda iconica – frizzante, appunto – per un’esperienza che vuole toccare tutti i cinque sensi.

Falegnameria Cavalleroni, Via Palermo 8

SPARKS by Prosecco DOC

Anche quest’anno, il Consorzio Prosecco DOC celebrerà il legame tra vino e creatività. In un bar customizzato ad hoc nel cuore di Brera, le cui vetrine diventeranno spazio espressivo dell’artista Greg Goya, sarà infatti possibile degustare un calice di bollicine italiane.

Via Statuto 4

Westwing @ eFM

Westwing debutta al Fuorisalone con uno spazio pop-up di 350 mq e una mostra multisensoriale che approfondisce la narrazione “Live Beautiful” del brand di arredamento. Gli arredi della Westwing Collection creeranno un’atmosfera di relax e condivisione, e sarà possibile visionare in anteprima sia la collezione di sedute e cuscini creata in collaborazione con Dedar Milano che il nuovo divano WOLKE in una speciale edizione Salone color pesca e beige. Una piccola anteprima: dal 17 al 21 aprile, ogni giorno alle 16, ci saranno dei bellissimi gadget a sorpresa per i visitatori.

eFM, Via Statuto 11

FUORISALONE 2024 IN CENTRO

Grohe SPA, Aquatecture spaces @ Palazzo Reale

Dopo il successo dell’installazione in Brera dello scorso anno, Grohe presenta una nuova esperienza immersiva e multisensoriale che rende omaggio alla storia di Palazzo Reale, fondendo l’elemento dell’acqua e con l’architettura. Sarà in grado di stupirci anche stavolta?

Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12

INTERNI Cross Vision @ Università Statale

Anche quest’anno, INTERNI porta al Fuorisalone una grande mostra-evento nelle ormai consuete sei location: Università degli Studi di Milano, Orto Botanico di Brera (vedi sopra), Audi House of Progress, Eataly Milano Smeraldo, Urban Up Unipol, Università Cattolica del Sacro Cuore.

Il cortile d’Onore dell’Università Statale è sempre una delle location iconiche e imperdibili del Fuorisalone; tra le tante installazioni in programma, vi segnaliamo il “blocco” di oceano Sustainable underwater balance di Sanlorenzo con Piero Lissoni, il sentiero di montagna sospeso sull’acqua The Amazing Walk di Amazon con Mad Architects, la scultura monumentale realizzata da Patricia Urquiola per Cimento e l’installazione modulare I am what I throw away di NABA con AMSA.

Università Statale di Milano, Via Festa del Perdono 7

Grohe + Interni Cross Vision
Fuorisalone 2024: Grohe SPA, Aquatecture spaces @ Palazzo Reale + INTERNI Cross Vision @ Università Statale © fuorisalone.it + aboutamazon.it

Flos @ Palazzo Visconti

Altra occasione da non farsi scappare per visitare il sontuoso Palazzo Visconti, normalmente chiuso al pubblico. Nelle sue sale affrescate ospiterà un allestimento di Flos che presenterà le nuove lampade di FormafantasmaBarber & Osgerby Michael Anastassiades.

Palazzo Visconti, Via Cino Del Duca 8

Homage – Un tributo all’asta @ Palazzo Giureconsulti

Palazzo Giureconsulti apre nuovamente le sue porte durante la Design Week, ospitando anche quest’anno un’esposizione curata dalla fondatrice di Masterly Nicole Uniquole. Tantissimi i creativi e gli artisti che sono stati chiamati da Uniquole e Catawiki per reinterpretare, in chiave contemporanea, pezzi di design iconici.

Palazzo Giureconsulti, Piazza dei Mercanti 2

Elle Decor Material Home @ Palazzo Bovara

Elle Decor consolida la propria presenza nella splendida cornice di Palazzo Bovara con una mostra-installazione curata da Elisa Ossino Studio completamente incentrata sulla materia, elemento fondamentale di ogni progetto.

Palazzo Bovara, Corso Venezia 51

Appartamento Spagnolo @ Palazzo Castiglioni

Elle Decor sarà presente quest’anno anche a Palazzo Castiglioni, che i designer Frederik De Wachter e Alberto Artesani di DWA Design Studio trasformeranno in uno spazio abitativo scenografico volto a rappresentare il meglio del design spagnolo. 

Palazzo Castiglioni, Corso Venezia 51, Milano

On the Rocks @ Palazzo San Fedele

Bottega Veneta con Cassina e Fondation Le Corbusier presenterà un’installazione che avrà come protagonista lo sgabello LC14 Tabouret Cabanon.

Palazzo San Fedele, Piazza San Fedele 1/3

Ceci n’est pas une Salle à Manger @ Fornasetti Store

Lo stile inconfondibile di Fornasetti vestirà di magia l’ambiente della sala da pranzo, in un gioco surrealista in cui il confine tra realtà e finzione è sempre più sottile. Appuntamento allo store Fornasetti per tutta la settimana.

Fornasetti Store, Corso Venezia 21A

POP UP / FOOD / EVENTI

Design Kiosk

Il Salone del Mobile presenta Design Kiosk: uno spazio temporaneo in Piazza della Scala che offrirà un ricco programma di appuntamenti culturali, una selezione di libri e magazine e diversi prodotti esclusivi legati al mondo del design (oggetti di arredo e design, cartoleria, abbigliamento, poster e accessori). Il progetto è firmato da Frederik De Wachter e Alberto Artesani, fondatori di DWA Design Studio, in co-ideazione con Interbrand.

Piazza della Scala

Emotions of the Sun @ Garden Senato

Constance Guisset progetterà e allestirà una mostra fotografica che celebrerà gli oltre 250 anni di storia di Veuve Clicquot attraverso gli scatti di otto celebri fotografi. In questa occasione, nello stesso (bellissimo) edificio verrà allestito un Clicquot Café in cui degustare le Cuvée iconiche della Maison abbinate a un menu firmato da chef stellati.

Garden Senato, via Senato 14

FUORISALONE 2024 ALLE 5 VIE

Il tema di quest’anno di uno dei distretti più iconici del Fuorisalone a Milano è Unlimited design orchestra: orchestra sia come luogo in cui ci si esibisce, sia come insieme di persone che, proprio alla maniera dei musicisti, interagiscono fra loro creando armonie e vibrazioni.

Palazzo Litta

Vera novità del Fuorisalone 2024 firmato 5VIE, Palazzo Litta ospiterà diverse mostre e installazioni. Queste quelle che ci sembrano più interessanti:

  • Under the Willow Tree di Sara Ricciardi Studio: rami di salice producono vibrazioni acustiche tramite delle piccole campane di metallo che suonano con il vento o al passaggio delle persone. Le fronde tessili saranno realizzate dall’Antica Fabbrica Passamanerie Massia Vittorio 1843 Torino, mentre il sound sarà curato da Paolo Borghi.
  • Salvage di Jay Sae Jung Oh: la designer di origini coreane presenterà una serie di oggetti abbandonati avvolti da sottili strati di iuta o pelle grezza, proprio come a volerli “salvare”.
  • Prendete e mangiate curato da Linda Pilar Zanolla: non può non incuriosirci questa esposizione di utensili da cucina, piatti, bicchieri e vassoi interpretati da un collettivo di designer. Un’indagine sulla tavola come momento di condivisione e connessione tra persone.
  • Omi Iyọ di Nifemi Marcus-Bello: “Omi Iyọ” significa “acqua salata in Yoruba, la lingua madre del nigeriano Nifemi Marcus-Bello. E proprio il sale riempirà questa installazione – che ricorda uno scafo di una barca, a simboleggiare i viaggi dei migranti – scorrendo per formare un disegno di cristalli. 

Palazzo Litta, Corso Magenta 24

Via Cesare Correnti 14

Un altro dei centri nevralgici del Fuorisalone 2024 di 5Vie, propone alcune mostre e installazioni tra cui:

  • Indian tiny mega store: la designer indiana Gunjan Gupta presenterà un tipico minimarket indiano in miniatura, con musiche, colori, profumi e sapori orientali. Per un’idea di design accessibile a tutti, dedicata a Ettore Sottsass e ai suoi viaggi in India. Curatela di Maria Cristina Didero.
  • Alternative Artefacts Danto: debutto del brand giapponese di piastrelle alla Design Week di Milano.

Via Cesare Correnti 14

MoscaPartners presents Design Variations

Nuova (e interessantissima) location per la quarta edizione della kermesse curata da MoscaPartners: un ex-garage brutalista degli anni ‘40 affacciato sulla Darsena. In questo spazio inusuale, attesissimi sono Corridoio (opera site-specific di Nathalie Du Pasquier) e HEMP_SCAPE (allestimento modulare in cemento di canapa di Park Associati). Ma all’interno del garage troveremo tantissime altre opere di artisti e designer e brand in esposizione, oltre a una garage sale organizzata quotidianamente.

Viale Gorizia 14

Porno Chic @ Casa Ornella di Maria Vittoria Paggini

Quest’anno il progetto di Maria Vittoria Paggini trasforma Casa Ornella in un luogo di intimità, in cui liberarsi dagli stereotipi ed esplorare il concetto di nudità. Porno chic – A far l’amore comincia tu è il messaggio che pervade tutti gli interni della casa: dalle pareti ai soffitti, fino agli arredi e ai decori, creando un contesto iconografico erotico e simbolico.

Conca del Naviglio 10

Fuorisalone 2024: Moscapartners e Casa Ornella
Fuorisalone 2024: MoscaPartners presents Design Variations + Casa Ornella – © moscapartners.it + Ilaria Corticelli

Dermophonic – Ritratti sonori @ Starbucks Reserve Roastery

Dermophonic sarà un viaggio emozionale che intreccia arte, musica e sapori del caffè. All’interno di un nido insonorizzato, Elasi Matteo Cibic creeranno piccoli ritratti sonori delle persone che si trovano davanti, mentre i partecipanti assaggerrano una miscela di caffè appena estratto. Prenotazione necessaria.

Starbucks Reserve Roastery, piazza Cordusio 1

Fornace Brioni – Grounded

Dopo lo splendido Clay Court Club dello scorso anno, Cristina Celestino presenterà Grounded, un progetto espositivo per scoprire le nuove collezioni di Fornace Brioni firmate a quattro mani con lo Studio Snøhetta.

Via Santa Marta 21

L’appartamento di Artemest @ Residenza Vignale

Altra occasione da non farsi sfuggire per scoprire uno splendido palazzo milanese: si tratta di Residenza Vignale, un edificio di inizio Novecento costruito come residenza di un principe austriaco. Ed è proprio qui che Artemest, dopo il successo dello scorso anno, presenta la seconda edizione de L’Appartamento: Elicyon, GACHOT, Rottet Studio, Studio Meshary AlNassar, Tamara Feldman Design e VSHD Design progetteranno ciascuno una stanza – rispettivamente sala da cocktail, cortile, salotto, ingresso, camera da letto e sala da pranzo.

L'appartamento di Artemest
Fuorisalone 2024_L’appartamento di Artemest – © fuorisalone.it

Residenza Vignale, Via Enrico Toti 2

The Black Box @ Teatro Arsenale

Negli spazi del Teatro Arsenale Bob Verhelst esporrà i mobili, le lampade e i tappeti disegnati per le due aziende belghe N. Vrouyr e Serax. Ad accompagnarli, gli arredi di Vincent van Duysen e di Ann Demeulemeester e i pezzi unici di Maarten Baas e Muller van Severen.

Teatro Arsenale, Via Cesare Correnti 11

Parigi-Milano: il mobile mobile @ Chiesa di San Bernardino alle Monache

Madeleine Oltra e Angelo de Taisne per Mobilier national ricreeranno, all’interno della suggestiva cornice della Chiesa di San Bernardino alle Monache, la storica tratta Parigi-Milano e il fascino d’altri tempi dei viaggi in treno.

Chiesa di San Bernardino alle Monache, via Lanzone 13

POP UP / FOOD / EVENTI

Geppetto is Over by TA-DAAN

TA-DAAN, il content e-commerce di artigianato contemporaneo, torna per il secondo anno a celebrare il talento dei giovani creativi con un concept store che ricrea l’esperienza di una bottega. Oltre ad acquistare i prodotti, si potrà assistere a performance di show-crafting e visitare la mostra “Geppetto is over”: una collezione di fotografie che mostrano i volti di 30 artigiani e artigiane della community di TA-DAAN nei loro laboratori, botteghe e case, sparsi per l’Europa.

Via Nerino 2

Trattoria Altra Vista 5VIE Headquarters @ Palazzo Litta

Il collettivo Anotherview organizzerà una serie di cene basate sugli ingredienti e le tradizioni culinarie di diverse regioni d’Italia nella bellissima cornice di Palazzo Litta, cuore di Fuorisalone 2024 nelle 5Vie.

Palazzo Litta, Corso Magenta 24

Birkenstock Studio @ BIM

Da anni (per fortuna!) le Birkenstock sono state sdoganate, fino a diventare (quasi) cool. Quest’anno al Fuorisalone saranno protagoniste di un’installazione che mostrerà la storia del brand e le collaborazioni più celebri, oltre a esperienze sensoriali di vario genere, tra cui un percorso a piedi nudi sulla sabbia e sull’erba. Nei giorni 19, 20 e 21 aprile Jacopo De Carli, restauratore di sneakers e creativo, personalizzerà le Birki dei partecipanti che le porteranno con sé tramite l’applicazione di piccoli gioielli e accessori (venerdì dalle 14 alle 17 e sabato e domenica dalle ore 12 alle ore 17).

BIM, Via Meravigli 4

FUORISALONE 2024 IN TORTONA + MILANO SUD

Lo storico distretto del Fuorisalone si anima con gli eventi organizzati dalle quattro realtà di zona: Tortona Design Week, Tortona Rocks, BASE e Superstudio Più. Abbiamo inserito anche alcuni eventi non troppo distanti dal distretto “puro”.

TORTONA ROCKS

La nona edizione di Tortona Rocks ha come tema Prelude – un’indagine sulle nuove tendenze nel campo della progettazione che stanno rivoluzionando il design. Questi gli appuntamenti secondo noi più interessanti:

AQUA. A design exploration @ Archiproducts Milano

Nuovo progetto di interior design di Archiproducts Milano, a cura di Studiopepe: AQUA è un viaggio attraverso il potere dell’acqua di modificare gli ambienti tramite superfici riflettenti e giochi di luce, in continuo mutamento. Anche gli arredi saranno ispirati al mondo acquatico.

Archiproducts Milano, Via Tortona 31

1st (First) / IKEA @ Padiglione Visconti

IKEA torna al Fuorisalone 2024 con un’esposizione che celebra le “prime volte” che le persone più giovani vivono quando traslocano nella loro prima casa. Lo spazio sarà progettato dall’architetta Midori Hasuike e dallo spatial designer Emerzon e diventerà un punto di riferimento per la Design Week in zona Tortona: oltre a un’installazione immersiva, ci saranno infatti nuovi prodotti del brand svedese, un bistro e diversi appuntamenti musicali. Perfetto anche per una pausa di relax durante i vostri giri!

Padiglione Visconti, Via Tortona 58

Opificio 31

Location principale di Tortona Rocks, ospiterà 19 tra esposizioni e installazioni, tra cui vi segnaliamo:

  • Hong Chul Wonderland di NOROO Group con Okuda San Miguel: la facciata di Opificio 31 diventerà un’opera di grande impatto visivo grazie ai nuovi colori selezionati da NOROO e utilizzati dallo street artist spagnolo per decorarla.
  • Crystal Beat II di Preciosa Lighting: installazione iridescente e scintillante che celebra il cristallo di Boemia in chiave contemporanea, unendo musica e luce.
  • Before vintage Furniture: esposizione di mobili del marchio giapponese che utilizza legno di scarto per creare i mobili vintage del futuro.

Opificio 31, Via Tortona 31

BASE

Al BASE ci sarà la quarta edizione di We Will Design, la piattaforma-laboratorio sperimentale che, quest’anno, sarà dedicata al tema della convivialità, accogliendo progetti di designer, scuole, università e istituzioni da tutto il mondo. Dieci artisti e designer emergenti, alla loro prima volta al Fuorisalone, e numerosissime accademie animeranno gli spazi del complesso industriale dell’ex Ansaldo. Vi segnaliamo in particolare:

  • FLOWAIR By Ingo Maurer: quella che si prospetta come una delle installazioni più interessanti in zona Tortona è una grande opera all’aperto site-specific nel cortile del BASE realizzata da Ingo Maurer (che lo scorso anno aveva animato i Caselli di Porta Nuova). Forme alte dieci metri si gonfieranno, contrarranno e fluttueranno in base all’aria e al vento, mentre di notte brilleranno anche di luci LED colorate.
  • Talamo di Lemonot: un grande e leggerissimo letto sarà il palcoscenico per esibizioni di performer e forme di teatralità spontanea che coinvolgeranno il pubblico.

BASE, Via Bergognone 34

TORTONA DESIGN WEEK

Il tema di quest’anno della Tortona Design Week è Walk of Design, una passeggiata tra i luoghi iconici del quartiere che cita la Walk of fame hollywoodiana. Tante infatti le “star” che animeranno il distretto, tra cui vi segnaliamo in particolare l’installazione emozionale-immersiva Il Giardino dell’Otium di Nardi all’Officina 14.

Officina 14, Via Tortona 14

SUPERSTUDIO PIÙ

Superdesign Show, l’evento iconico di Superstudio da sempre teso verso l’innovazione e il futuro, quest’anno ha come tema principale “Think different!”: un invito a esplorare nuovi orizzonti e a percorrere nuove strade, anche e soprattutto nel mondo del design. Ecco gli eventi più interessanti nelle diverse aree tematiche in cui è suddivisa l’esposizione:

  1. Sustainability: sono attesissime le due installazioni interattive Time di Lexus sul tema del tempo e del futuro della mobilità elettrica.
  2. Nature first: Like Trees in the Wood di Michele D’Agostino per NichelcromLab è l’installazione site specific in cui un bosco di querce si rifletterà sulle superfici in acciaio specchiante moltiplicandosi all’infinito. Dopo il Fuorisalone, le querce verranno messe a dimora nel milanese.
  3. Diversity&Inclusion: la collezione di arredi per l’infanzia di Mara Bragagnolo affronta il tema del bisogno di silenzio e tranquillità dei bambini autistici, invitando i designer del futuro ad occuparsi sempre di più delle persone con bisogni “diversi”.
  4. Past-newla mostra A hundred black – Nero 100 della giapponese Kawashima Selkon Textiles esporrà cento tessuti con cento diversi tipi di nero.
  5. Slow Time: Japan Tobacco inc. invita i visitatori a rilassarsi attraverso i suoi cuscini “umanizzati”, che respirano in sincrono con chi li tiene in mano. Teaste it porta invece all’interno degli spazi di Superstudio Più l’autentico rito del tè in un’apposita Tea Room.

Superstudio Più, Via Tortona 27

Mooring by the Moon @ Bagni Misteriosi

Ci spostiamo da Tortona per la suggestiva cornice dei Bagni Misteriosi, che torna per il secondo anno a ospitare un’installazione per il Fuorisalone. E proprio l’atmosfera d’altri tempi di questo luogo è stata l’ispirazione per l’installazione che verrà creata per Azimut da Michele De Lucchi e AMDL Circle: nelle acque della piscina ci sorprenderà una barca ormeggiata, illuminata da una grande luna, per trasportarci una dimensione sognante.

Bagni Misteriosi, Via Carlo Botta 18

Fuorisalone 2024: Flowair + Mooring by the moon
Fuorisalone 2024: FLOWAIR By Ingo Maurer @ BASE + Mooring by the Moon @ Bagni Misteriosi – © fuorisalone.it

POP UP / FOOD / EVENTI

*Maybelline New York @ Segheria

In occasione del lancio del gloss rimpolpante Lifter Plump, Maybelline New York organizza un grande evento nella bellissima location della Segheria domenica 21 dalle 15:30 alle 22, per scoprire sia il gloss che i diversi (importanti!) ospiti che animeranno la serata. Il tutto, ovviamente, a tema peperoncino, che è proprio l’ingrediente con cui è arricchito il gloss. Non vogliamo svelarvi troppo, ma secondo noi sarà davvero fun! Da non perdere.

Ingresso con pre-registrazione necessaria qui.

Segheria, Via G. Meda 24

Fabbrica Bini

La struttura industriale anni ’30 di Fabbrica Bini aprirà i suoi spazi al pubblico durante il Fuorisalone 2024 per esporre creazioni di design, moda, arte ed editoria. Tutte le creazioni si potranno non solo osservare, ma anche acquistare.

Fabbrica Bini, Viale Giovanni da Cermenate 18

Antonio Marras + Famiglia Rana: Temporary Bistrot

Sesta edizione della collaborazione tra le due famiglie Marras e Rana: dalla creatività del designer Antonio Marras e dello chef stellato Francesco Sodano torna il Temporary Bistrot & Restaurant Famiglia Rana all’interno dello showroom NonostanteMarras. Il menu unirà i piatti iconici del Ristorante Famiglia Rana di Vallese di Oppeano con i sapori e i profumi sardi, in omaggio alla terra d’origine di Antonio Marras. Il bistrot sarà aperto dalle 10 di mattina durante tutta la Design Week, solo su prenotazione. L’appuntamento più atteso? Quello della cena nell’originale sala di Atlantide, lo scrigno dell’atelier che anche quest’anno verrà trasformato dall’estro di Antonio Marras.

Via Cola di Rienzo 8

Il Giardino delle Idee @ Chiostro del Museo Diocesano

Vanity Fair organizzerà, all’interno del Chiostro del Museo Diocesano, la prima mostra laboratorio sul nuovo design responsabile. Oltre ad ammirare le installazioni, sarà possibile partecipare a workshop (come quelli di Orticola sul giardinaggio o quelli di GreenDama sui kokedama), acquistare abiti vintage e libri, assistere a cortometraggi, serie e documentari e unirsi alle passeggiate urbane guidate da uno storico dell’arte. La partecipazione è gratuita previa registrazione.

Chiostro del Museo Diocesano, Corso di Porta Ticinese 95

FUORISALONE 2024 IN PORTA VENEZIA

L’anno scorso ha debuttato Porta Venezia Design District, l”Altro” distretto del Fuorisalone. Quest’anno ritorna con il tema EverythinK is design, un gioco di parole che rispecchia l’animo inclusivo e multiculturale del quartiere per inglobare nel concetto di design tantissimi ambiti diversi tra loro con un linguaggio semplice e universale.

*Re/Creation @ Palazzo Isimbardi

L’azienda leader nella lavorazione del vetro Lasvit presenterà un’installazione monumentale nel cortile centrale di Palazzo Isimbardi: realizzata con la tecnica del vetro fuso, l’installazione di Maxim Velcovsky vuole mostrare le infinite possibilità che offre la lavorazione di questo materiale.

Palazzo Isimbardi, Corso Monforte 35

Nook @ Biblioteca Venezia

Gli spazi di questa bella palazzina in stile liberty – che oggi ospita la Biblioteca Venezia e che un tempo fu il cinema Dumont – si riempiranno degli arredi multifunzionali in stile montessoriano progettati da Mara Bragagnolo, che aiutano i bambini a esprimersi liberamente in uno spazio inclusivo e ricco di stimoli, senza condizionamenti da parte degli adulti.

Biblioteca Venezia, via Paolo Frisi 2/4

Lasvit + Nook
Fuorisalone 2024_Re/Creation @ Palazzo Isimbardi + Nook @ Biblioteca Venezia – © fuorisalone.it

Capsule Plaza @ Spazio Maiocchi

La seconda edizione di Capsule Plaza occuperà i suggestivi spazi di Spazio Maiocchi, un’ex cattedrale industriale. A metà tra fiera e mostra collettiva, Capsule Plaza riunirà ancora una volta designer e aziende provenienti da diversi ambiti creativi: industria, cultura, architettura, beauty, tech, innovazione e artigianato. Le installazioni saranno accompagnate da conferenze, workshop e pop-up e ci sarà anche uno shop di articoli da regalo.

Spazio Maiocchi, via Achille Maiocchi 7

Micrographia – Redesign for biodiversity @ Park Hub

Un allestimento a cura di Johanna Seelemann per Park Associati con focus su sostenibilità, materiali naturali e circolarità. Tre opere sperimentali (ridisegno di rivestimenti di facciata, sistemi di irrigazione e dissuasori) pensate sia per gli esseri umani che per numerose altre specie viventi,

Park Hub, Via Benvenuto Garofalo 31

Wallcome by Outpump

Il media indipendente Outpump fa il suo esordio al Fuorisalone 2024 con un’installazione all’aperto che coinvolge diversi istituti di graphic design di Milano: in Piazzale Lavater verrà allestito un muro di 6 metri per 3 in cui saranno esposti una serie di poster sul tema EverythinK is design.

Piazzale Lavater

POP UP / FOOD / EVENTI

Terra Gelato

In occasione della Design Week 2024, Terra Gelato lancia Bis, il cucchiaio per il gelato realizzato artigianalmente in ceramica smaltata progettato dal designer Mario Scairato. 90 pezzi in edizione limitata che verrano presentati dal 15 al 21 aprile nello store di via Vitruvio. Un’ottima occasione per fare una pausa merenda durante i vostri giri al Fuorisalone 2024.

Terra Gelato, via Vitruvio 38

FUORISALONE 2024 IN ISOLA

This Future is Currently Unavailable è il tema dell’ottava edizione di Isola Design Festival: un invito all’azione, a proiettarsi nel futuro cercando soluzioni innovative e utilizzando un approccio sempre più multidisciplinare. Diverse saranno le location inedite per il Fuorisalone, tre i punti nevralgici – gli hub di Lampo Milano, WAO PL7 e Stecca 3.0.

LAMPO MILANO

Location inedita del Fuorisalone in Isola, Lampo Milano ospiterà pop-up, talk, eventi e alcune installazioni. Noi vi segnaliamo in particolare Isola Design Gallery, la consueta esposizione di creazioni di designer e studi internazionali da collezione, con una sezione dedicata ai sistemi con impatto ambientale positivo.

Galleria Lampo, Via Valtellina 5

WAO PL7

Altra location inedita del Fuorisalone 2024, da WAO PL7 vi consigliamo in particolare una visita al parcheggio sotterraneo, che per la Design Week si trasformerà in un vero e proprio spazio espositivo per accogliere Disclosure: design studios unveiled: cinque studi di design creeranno dei temporary atelier sia per mostrare i propri prodotti che le modalità con cui vengono realizzati, offrendo uno sguardo sul processo di produzione.

Spazio WAO/PL7, Via Porro Lambertenghi 7

Green Island 2024 – The Secret Garden. Api&Paesaggi @ Atrio Stazione Garibaldi

Green Island propone nell’edizione del Fuorisalone 2024 un giardino segreto realizzato per l’Atro della Stazione di Porta Garibaldi. L’opera, curata da Claudia Zanfi, sarà un percorso di eco-design in cui scoprire api e vegetazione, oltre a opere artistiche e di design realizzate con materiali naturali. Tutti gli elementi ruoteranno intorno a un tappeto progettato da Matteo Cibic e realizzato a mano dalle donne delle zone rurali intorno alla città di Jaipur.

Atrio della Stazione di Porta Garibaldi, Piazza Sigmund Freud

TOG Design Week @ Fondazione TOG

Fondazione TOG, da anni impegnata in progetti di cura e riabilitazione, durante il Fuorisalone 2024 vuole porre l’accento sul design come strumento per l’inclusione, capace di creare ausili e oggetti per aiutare i piccoli pazienti impegnati nella riabilitazione neurologica. Diversi i progetti in mostra negli spazi della Fondazione.

Centro TOG Carlo De Benedetti, Via Livigno 1

Around The Table by Masquespacio

Curata dallo studio spagnolo Masquespacio, Around the table durante il giorno sarà un’installazione di lounge design e un’esposizione dei prodotti da tavola del brand. La sera, si trasformerà in uno spazio per cene esclusive.

Via Luigi Porro Lambertenghi 3

Urban Jungle Experience by Monkey 47

I materiali in sughero del brand portoghese Gencork e le botaniche del gin Monkey 47 trasporteranno i visitatori nel cuore della Foresta Nera: durante la giornata, i visitatori potranno godersi musica dal vivo e giochi, mentre la sera la location si trasformerà in cocktail bar ospitando guest bartender e i DJ di Isola Radio.

Via Confalonieri 21

ALTRE LOCATION

*Baranzate Ateliers

Dopo quella del 2022, Baranzate Ateliers ritorna a Milano per un’attesa seconda edizione curata da Zaventem Ateliers. La location di quest’anno è un imponente edificio industriale degli anni ’50 in zona Linate, in cui per tutta la Design Week saranno presentati i lavori di 14 designer di Zaventem Ateliers e 11 designer invitati da Francia e Belgio, tra mobili, arazzi, lampade, ceramiche e tessuti. Promettente, secondo noi potrebbe essere una delle mete più interessanti di questo Fuorisalone 2024.

Baranzate Ateliers, Via Gaudenzio Fantoli 16/3

*F / A FakeAuthentic (EXTRA)ORDINARY @ Dropcity

L’apertura di Dropcity, Centro di Architettura e Design, è prevista per fine 2024, ma nel corso del Fuorisalone 2024 verrà presentato In Progress, un primo sguardo su quello che sarà il suo assetto definitivo. Una location davvero unica (gli spazi dei tunnel di via Sammartini) ospiterà mostre, installazioni, conferenze, workshop e talk con architetti e designer internazionali

Dropcity, Via Sammartini 38

Fuorisalone 2024: Baranzate Ateliers + Dropcity
Fuorisalone 2024: Baranzate Ateliers + F / A FakeAuthentic (EXTRA)ORDINARY @ Dropcity – © fuorisalone.it

*ARTESANOS: A design for Life @ Ex Cinema Casoretto

Altra location decisamente inusuale: il Cinema Casoretto, riaperto dopo quasi 30 anni dalla chiusura in occasione del Fuorisalone 2024 per presentare il progetto ARTESANOS Manufactura Peruana, al suo debutto alla Design Week. L’obiettivo di ARTESANOS è aiutare i ragazzi poveri di molte comunità latinoamericane attraverso scuole artigianali di scultura, intaglio, mosaico, tessitura, vetrofusione e altre tecniche artistiche. L’esposizione comprenderà alcuni arredi dell’headquarter di ARTESANOS – che si trova a Chacas, a 4000 metri di altitudine sulle Ande – oltre ai progetti dei designer Maddalena Casadei, Giulio Iachetti e Zaven.

Cinema Casoretto
Fuorisalone 2024: ARTESANOS: A design for Life @ Ex Cinema Casoretto – © fuorisalone.it

Ex Cinema Casoretto, Via Lambrate

Bagno Diurno @ Ex Casa dell’Acqua

Studiolatte e Finemateria con Inabita riaprono l’edificio storico dell’Ex Casa dell’Acqua nel Parco Trotter per presentare una rivistazione della tradizione dei bagni ottocenteschi. Bagno Diurno è un progetto immersivo che, attraverso installazioni site-specific che hanno come protagonista l’elemento dell’acqua, affronta il tema della cura del corpo in una dimensione collettiva.

Ex Casa dell’Acqua, Via Giuseppe Giacosa 20

Time Traveler @ Nilufar Depot

Per la Design Week 2024, Nilufar presenta Time Traveler, una mostra curata da Nina Yashar nelle sedi di Via della Spiga e Viale Lancetti. Obiettivo della mostra è quello di esplorare la complessa storia del design e la sua evoluzione nel corso degli anni – un vero e proprio viaggio nel tempo.

Nilufar Depot, Viale Vincenzo Lancetti 34

We Are Ona @ Fondazione Sozzani

We Are Ona, con i suoi pop up itineranti sempre cool, crea un allestimento sofisticato nell’inedita nuova sede di Fondazione Sozzani. A partire dal 15 aprile, pranzi e cene curati dalla chef Megan Moore e dalla guest chef Zelikha Dinga, per un menu degustazione ad alto tasso estetico. Sono appuntamenti imperdibili in location esclusive che si trasformano per l’occasione: in questo caso, si avrà la possibilità di vedere in anteprima il nuovo spazio di Carla Sozzani, che siamo sicuri diventerà – non appena aprirà – un nuovo place to be milanese.

Fondazione Sozzani, Via Bovisasca 87

An Invitation To Dream @ Stazione Centrale

L’interno della Stazione di Milano Centrale si trasformerà in un enorme spazio artistico aperto al pubblico per ospitare An Invitation To Dream, la nuova mostra immersiva di Moncler curata da Jefferson Hack. Cartelloni e schermi pubblicitari proietteranno immagini, citazioni e video di una serie di personaggi che ci inviteranno a sognare come loro, creando una sorta di paesaggio immaginario che sovrasterà il rumore della stazione.

Stazione Centrale

La Nascita @ Stazione Centrale

Mai così animata come durante questo Fuorisalone, Stazione Centrale ospiterà anche – negli spazi esterni del piazzale – un monumentale trompe-l’œil dell’artista francese JRLa Nascita celebra l’impresa ingegneristica che diede avvio all’era dei grandi spostamenti in treno da Milano: Stazione Centrale venne costruita infatti con l’apertura del Traforo del Sempione a inizio ‘900, e JR sovrappone proprio la facciata di una montagna scavata alla Stazione stessa, a richiamarne la storia. Per la prima volta nel percorso dell’artista, l’installazione sarà realizzata su pannelli d’alluminio, che verranno anche sparsi sul piazzale.

Stazione Centrale

ZONA SARPI

La zona di via Paolo Sarpi si animerà durante il Fuorisalone 2024 con una nuova rete di progetti culturali legati al design cinese. L’installazione più suggestiva sarà il Portale: prodotto e allestito da DONTSTOP Architettura, realizzato con il creativo Tommaso Lanciani e lo street artist Pao e arricchito con disegni realizzati dai bambini della zona, accoglierà i visitatori all’entrata del quartiere, riprendendo stilemi milanesi e cinesi.

I tre poli principali di ZONA SARPI saranno:

  • Via Paolo Sarpi, le cui vetrine e spazi pubblici saranno riempite da prototipi ed esperimenti di design urbano, progetti site specific e grafiche decorative a tema “food design”, e il Centro Culturale Cinese, che ospiterà alcuni workshop.
  • La Fabbrica del Vapore,  che sulla base del tema Trasformazioni e innovazioni quotidiane ospiterà la mostra “Changes, Know Now China”.
  • L’ADI Design Museum, che esporrà alcuni prodotti industriali d’eccellenza sviluppati tra Cina e Occidente.

ASSAB ONE

I 2500 mq post-industriali riconvertiti a spazi espositivi di Assab One ospiteranno, tra le diverse iniziative, Design for communities part 2. Prosegue infatti la collaborazione tra il designer Giacomo Moor e Liveinslums, la ONG che si occupa di rigenerazione urbana in uno dei più grandi slum di Nairobi: questa volta per costruire, insieme agli abitanti del luogo, il locale adibito a cucina per la mensa della Why Not Academy. Per raccontare il progetto al pubblico, gli spazi di Assab One ospiteranno una mostra nella quale verranno esposti la microarchitettura, in scala reale, insieme alla ricerca fotografica di Alessandro Treves.

Gallery Assab One, via Privata Assab 1

POP UP / FOOD / EVENTI

TOTOST pop-up @ Convey

La collaborazione tra Davide Longoni e Ostreria Fratelli Pavesi, presentata qualche settimana fa da Sidewalk Kitchens, ci è piaciuta tantissimo. Per questo siamo molto contente che TOTOST torni con un pop-up il 19 aprile da Convey, per una pausa pranzo a base di toast di altissima qualità.

Convey, Via dell’Aprica 12

SUNNEI x cc-tapis – THE PROCESS

Il brand SUNNEI arriva al Fuorisalone 2024 con una retrospettiva multisensoriale sul percorso che ha portato alla creazione di un tappeto di 72mq realizzato in occasione della Fashion Week con cc-tapis. Per l’occasione, l’Headquarter del brand aprirà al pubblico per scoprire le prossime novità di questa collaborazione e tanti contenuti speciali e inediti. Sempre in occasione della Design Week, il flagship in via Vincenzo Vela 8 sarà aperto eccezionalmente sabato 14 e domenica 15, mentre una preview dei tappeti realizzati con cc-tapis (che verranno messi in vendita nei prossimi mesi) sarà visibile da Convey, in via dell’Aprica 12.

Via Privata Pietro Cironi 15

FUORI MILANO

ALCOVA

Alcova si è fatto strada in poco tempo tra i grandi nomi del Fuorisalone, diventando decisamente il nuovo place to be. Il progetto di Valentina Ciuffi e Joseph Grima è sempre all’avanguardia, e infatti quest’anno si trasferisce fuori Milano e conferma la tendenza che vede la Design Week valicare sempre di più i confini della città, contribuendo alla visione di Milano come città-metropoli. Abbandona le location industriali cui ci aveva abituato, per spostarsi in due dimore a Varedo, in Brianza. La modernista Villa Borsani e l’ottocentesca Villa Bagatti Valsecchi, entrambe solitamente chiuse al pubblico, ospiteranno 80 espositori che dialogheranno con le importanti architetture – sia interne che esterne – delle dimore.

Tra le installazioni più interessanti segnaliamo:

  • L’installazione di fronte a Villa Borsani di Objects of Common Interest con Bitossi.
  • La collezione di arredi del debuttante Junya Ishigami per Maniera gallery nello ghiacciaia di Villa Bagatti Valsecchi.
  • Il progetto sul design dei transatlantici realizzato da Atelier de Troupe con CC-Tapis sulla monumentale scala di Villa Borsani.
  • La collezione in prezioso marmo verde Alpi di Agglomerati in Villa Borsani.
  • L’installazione della creativa turca Sema Topaloglu in uno dei bagni di villa Borsani.
  • L’interpretazione in chiave contemporanea dell’Ufficio di Borsani realizzata da Supaform.
  • Il “minigolf” negli spazi esterni di villa Bagatti Valsecchi, ideato da Diego Faivre, Hugo Béhérégaray e Pierre Castignola.
  • La ricostruzione di un salotto intorno al camino di Lucio Fontana di Villa Borsani realizzato dalla LAMB Gallery con Lucia Echavarria.

Tornerà anche Alcova Project Space, lo spazio-mostra in cui viene promossa una selezione dei designer più interessanti del momento, e debutterà Alcova Design Shop, una versione fisica dell’e-commerce di Alcova.

Le due location distano tra loro circa 10 minuti a piedi e sono raggiungibili da Milano in 30 minuti di passante da Porta Garibaldi.

Fuorisalone 2024: Alcova
Fuorisalone 2024: Alcova – © Mary Gaudin

DA NON PERDERE: MICRO BAKERY MADRE PROJECT C/O FOOD COURT ALCOVA: altro ottimo motivo per visitare Alcova è il pop-up gastronomico di Davide Longoni e MadreProject, Micro Bakery: un laboratorio mobile di panificazione che per tutta la settimana dispenserà michette farcite, focacce e prodotti di pasticceria.

Villa Borsani, Via Umberto I Varedo (MB)

Villa Bagatti Valsecchi, Via Vittorio Emanuele II, 48 Varedo (MB)

FUORISALONE 2024 / PARTY

Lunedì 15

  • Isola Design Festival – opening @ Stecca 3.0. DJ set per inaugurare la Design Week in uno dei tre poli del Fuorisalone in Isola. Ingresso con registrazione.

Martedì 16

  • Le Cannibale Castello Sforzesco con Fatima Koanda e Giale b2b Creamy. Ingresso gratuito con registrazione.
  • Masskara Party by Don Papa Experience Lab @ Bobino Milano: dalle 21, una festa tra musica, colori fluo e drink. Ingresso con registrazione.
  • Anna Molly X Milano Design Week OPENING PARTY @ Stecca 3.0

Mercoledì 17

  • Design pride di Seletti: settima edizione di uno degli eventi più apprezzati della Design Week. Come ogni anno, la street parade animerà le vie di Milano partendo da Piazza Castello e attraversando il distretto delle 5Vie, per concludersi con il Save the Duck Party all’Arco della Pace con i dj set di Dargen D’Amico e M¥SS Keta. 
  • FAST FASTEN FOOD: per presentare il Portamenù da fast food ideato da Caffè Design per Meat Crew, Mocho ha lanciato un menù in limited edition, il Crispy Fast, e promette una festa devastante con dj set e sorprese @ Meat Crew viale Bligny 18 dalle 19.
  • Run by Crusher Running Club + Aperitivo by Salumeria Malinconico @ Convey dalle 19 alle 23. Powered by K-Way.
  • Masskara Party by Don Papa Experience Lab @ Bobino Milano: dalle 21, una festa tra musica, colori fluo e drink. Ingresso con registrazione.

Giovedì 18

  • Le Cannibale Rumore in studio powered by Volvo Studio. Con Kety Fusco. Ingresso gratuito con registrazione.
  • FAST FASTEN FOOD: per presentare il Portamenù da fast food ideato da Caffè Design per Meat Crew, Mocho ha lanciato un menù in limited edition, il Crispy Fast, e promette una festa devastante con dj set e sorprese @ Meat Crew via Carmagnola 13 dalle 19.
  • Queer Design Night @ Mare Culturale Urbano: performance e DJ set.
  • Masskara Party by Don Papa Experience Lab @ Bobino Milano: dalle 21, una festa tra musica, colori fluo e drink. Ingresso con registrazione.

Venerdì 19

  • Le Cannibale – Skee Mask + Hiroko Hacci @ BASE: Le Cannibale anima la Design Week di BASE con il meglio della musica elettronica internazionale. La serata del 19 vedrà Skee Mask con l’opening affidato a Hiroko Hacci.
  • HEA Cocktail Party @ Palazzo Olivazzi
  • Bontempi – Let’s Party In Black @ via Turati 6 – registrazione necessaria.

Sabato 20

  • Le Cannibale – Dekmantel Soundsystem + Fabio Monesi @ BASE: Le Cannibale anima la Design Week di BASE con il meglio della musica elettronica internazionale. La serata del 20 vedrà l’eclettico Dekmantel Soundsystem insieme a Fabio Monesi, resident dj di Le Cannibale.

Domenica 21

  • Le Cannibale Fabbrica Design Week Closing con Daniele Baldelli, Plastica e Tamati. Ingresso gratuito con registrazione.
  • Ciao Discoteca Italiana DJ set @ Stecca 3.0

 

LA MAPPA DEL FUORISALONE 2024

Speriamo che questa guida vi sia utile per navigare il Fuorisalone 2024 al meglio! Se tutto questo non vi bastasse, abbiamo tanti altri spunti su cose da fare e vedere a Milano.


Questo post contiene inserimenti offerti da Nespresso, L’Oreal Paris e Maybelline New York.