Cinema e teatro a Milano

La nostra selezione di spettacoli teatrali, film interessanti (in uscita o da recuperare) e rassegne a Milano. In continuo aggiornamento.

A cura di Flaminia Delicato.

CONVENZIONI

Negli anni abbiamo stipulato degli accordi di convenzione con le realtà che amiamo di più e vi consigliamo ogni giorno, per aiutarvi a vivere Milano in stile AMP con le migliori opportunità.

Clicca sul logo per tutte le info!

teatro a milano: Franco Parenti

TEATRO FRANCO PARENTI

Una landing page dedicata ad A Milano puoi sul sito del teatro, con il cartellone degli spettacoli e tutte le promozioni a noi dedicate.

AMP CLUB: Piccolo Teatro di Milano

PICCOLO TEATRO DI MILANO

Una landing page dedicata ad A Milano puoi sul sito del teatro in cui trovare, ogni mese, uno spettacolo selezionato dal team AMP con uno sconto dedicato.

AMP CLUB: Il Cinemino

IL CINEMINO

Ingresso ridotto su tutti gli spettacoli mostrando la grafica che trovate in questo post.

La nostra selezione di questo mese: teatro a Milano

Nozze di sangue @ Piccolo Teatro Strehler

Amore, tradimento e vendetta in un dramma tra teatro, danza e musica, con protagonista Lina Sastri. Lluís Pasqual, da sempre legato al teatro di García Lorca, porta in scena il dramma scritto dall’autore andaluso nel 1933. A pochi chilometri da Granada, durante una festa di matrimonio, la sposa fugge con un lontano parente; lo sposo tradito li insegue e la situazione degenera.

In scena dal 28 maggio al primo giugno.

Le memorie di Ivan Karamazov @ Elfo Puccini

Un percorso nell’ultimo romanzo di Dostoevskij (I fratelli Karamazov) che Umberto Orsini affronta per la terza volta nella sua carriera. Questo ‘nuovo Karamazov’ è per Orsini l’occasione di confrontarsi direttamente con il personaggio più controverso e tormentato della letteratura: Ivan Karamazov ritorna a parlare, come un uomo ormai maturo che sente di non aver esaurito il suo compito.

In scena dal 14 al 19 maggio.

Tu sei la bellezza @ Teatro Litta

Pandemia di Covid, notte di Capodanno: Andrea e Leonard passano la notte in casa, da soli. Andrea è un drammaturgo, e per la sera di Capodanno è stata organizzata la prima del suo ultimo testo teatrale. Leonard è un libraio, trasferitosi dall’Inghilterra per seguire il suo compagno.

A Leonard, cui è stato diagnosticato il disturbo bipolare di tipo II, è ispirato il testo appena andato in scena, che evidenzia le complicazioni che la pandemia ha creato nelle persone con fragilità psichica. Fra Andrea e Leonard si aggira quello che loro chiamano “il cane di Churchill”. Sì, perché Churchill chiamava “cane” proprio la sua depressione. 

In scena dal 2 al 12 maggio.

Il mercante di Venezia @ Teatro Manzoni

Uno dei più grandi classici del teatro portato in scena al Manzoni per la regia di Paolo Valerio. Alla guida di una numerosa compagnia c’è Franco Branciaroli: suo il personaggio di Shylock, ebreo e usuraio, fra i più interessanti e complessi del repertorio shakespeariano e della drammaturgia di ogni tempo.

In scena dal 7 al 19 maggio.

Il racconto dell’ancella @ Teatro Franco Parenti

Viola Graziosi porta in scena un monologo drammatico e sempre attuale, tratto dal romanzo del 1985 di Margaret Atwood. In un futuro distopico, le donne sono sorvegliate, dominate da rigide regole imposte dagli uomini e divise in categorie secondo il colore dei vestiti: in azzurro le Mogli dei Comandanti, inerti e privilegiate; in verde le Marte, anziane sterili che si dedicano ai servizi domestici; in marrone le Zie, guardiane e sorveglianti; e in rosso le Ancelle, le uniche in grado di procreare e dunque sottomesse per essere fecondate. Nessuna può disobbedire, pena la morte o la deportazione.

In scena dall’8 al 12 maggio.

Lecite visioni @ Teatro Filodrammatici

Dal 6 al 12 maggio si svolgerà l’undicesima edizione di Lecite Visioni – Festival lgbtqia+, ideato e promosso dal Teatro Filodrammatici di Milano e con la direzione artistica di Michele Di Giacomo. Il programma è multidisciplinare e contemporaneo, formato da spettacoli di prosa, danza e performance realizzati da Compagnie italiane e internazionali, oltre che da laboratori, percorsi partecipati, mostre e incontri. Titolo di questa edizione è: AMORE.

In scena dal 6 al 12 maggio.

La nostra selezione di questo mese: cinema a Milano

Rassegne: Cinemino Classics @ il Cinemino

Continua la bella rassegna de Il Cinemino che ripropone i capolavori del cinema, italiano ed internazionale, sul grande schermo in versione originale con sottotitoli in italiano. Ecco gli appuntamenti di maggio:

  • 6, 7 e 8 maggio: “Il giardino delle vergini suicide” di Sofia Coppola
  • 13, 14 e 15 maggio: “L’odio” di Mathieu Kassovitz
  • 14 e 18 maggio: “La sposa cadavere” di Tim Burton
  • 20 maggio: “Easy Rider” di Dennis Hopper
  • 22 maggio: “Quarto potere” di Orson Welles
  • 24 maggio: “L’odio” di Mathieu Kassovitz
  • 27 maggio: “Il grande freddo” di Lawrence Kasdan

Rassegne: Le Origini del Cinema @ il Cinemino

Anche a maggio, tutti i mercoledì, Il Cinemino dedica una rassegna ai film che rappresentano le origini della storia del cinema: capolavori del muto e primi esperimenti sonori da vedere (o rivedere) su grande schermo in versione restaurata.

  • 8 maggio: “Vampyr” di Carl Theodor Dreyer – 1932
  • 15 maggio: “L’Atalante” di Jean Vigo – 1934

Rassegne: L’eterna illusione @ Anteo

Anteo Palazzo del Cinema dedica un’interessante rassegna ai classici dell’epoca d’oro di Hollywood in VO sottotitolata. Una bella occasione per scoprire alcuni titoli poco conosciuti, ma che hanno fatto la storia del cinema. Ecco i prossimi appuntamenti:

  • 27 maggio: “His Girl Friday” (“La signora del venerdì”) di Howard Hawks
  • 3 giugno: “Twentieth Century” di Howard Hawks
  • 10 giugno: “Bringing Up Baby” (“Susanna!”) di Howard Hawks
  • 17 giugno: “Ball of Fire” (“Colpo di fulmine”) di Howard Hawks
  • 24 giugno: “I Was a Male War Bride” (“Ero uno sposo di guerra”) di Howard Hawks

Rassegne: Opere prime film series @ Armani/silos

Dal 15 maggio al 12 giugno, Armani/Silos presenta una nuova rassegna che si compone dei titoli d’esordio di cinque giovani registi. Questi i titoli in programma:

  • 15 maggio: “I Predatori” di Pietro Castellitto.
  • 22 maggio: “Amanda” di Carolina Cavalli
  • 29 maggio: “Disco Boy” di Giacomo Abbruzzese
  • 5 giugno: “Una sterminata domenica” di Alain Parroni
  • 12 giugno: “Gli oceani sono i veri continenti” di Tommaso Santambrogio

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero: +39 02 91630010.

Rassegne: Brando 100 @ Cineteca Milano Arlecchino

Cineteca Milano propone all’Arlecchino una rassegna dei titoli più celebri di Marlon Brando, di cui quest’anno ricorrono il centenario dalla nascita e i vent’anni dalla morte. I film in rassegna sono:

  • “Un tram che si chiama Desiderio” di Elia Kazan.
  • “Fronte del porto” di Elia Kazan.
  • “Il selvaggio” di László Benedek
  • “Apocalypse Now – Final Cut” di Francis Ford Coppola
  • “Il padrino” di Francis Ford Coppola
  • “Ultimo tango a Parigi” di Bernardo Bertolucci
  • “Missouri” di Arthur Penn

Rassegne: Cult anni ’90 in 35 mm @ Cineteca Milano MIC

Dal 4 maggio Cineteca Milano Mic ospita una rassegna dedicata a 8 pellicole degli anni ’90, diventati veri e propri cult, da riscoprire sul grande schermo. Ecco i prossimi appuntamenti:

  • 8 giugno: “Mistery Train: martedì della notte a Memphis” di Jim Jarmusch
  • 15 giugno: “Strade perdute” di David Lynch
  • 22 giugno: “Doom Generation” di Gregg Araki
  • 29 giugno: “Il cattivo tenente” di Abel Ferrara
  • 6 luglio: “Heat: la sfida” di Michael Mann

Da rivedere: Drive away dolls

Ethan Coen debutta in solitaria alla regia di un film che è un’avventura on the road ambientata nell’America degli anni Settanta. Jamie, uno spirito libero e disinibito, e la sua pudica amica Marian sono alla ricerca di un nuovo inizio e decidono di intraprendere un viaggio verso Tallahassee. Le cose si mettono male quando incontrano un gruppo di criminali lungo la strada.

  • 14 maggio all’Anteo (iniziativa “Rivediamoli”, biglietto 3€)
  • 29 maggio e 2 giugno all’Anteo in VO sottotitolata (iniziativa “Colazione al cinema”)

Da rivedere: Holy spider

Mashhad, Iran. Nel 2000, un serial killer locale inizia a prendere di mira le prostitute per strada, strangolandone diciassette dopo averle attirate una ad una a casa sua. La stampa lo chiama “il ragno” e tra i giornalisti che coprono il caso c’è Rahimi, una donna che viene da Teheran e si mette sulle tracce dell’assassino. 

  • 11 maggio al Nuovo Armenia

Da rivedere: La zona d’interesse

Polonia, 1943. Rudolf Höß vive una vita borghese e apparentemente serena in una bella casa di campagna, insieme alla moglie Hedwig e ai loro cinque figli. C’è solo un dettaglio che stona in questo quadretto idilliaco: al di là del muro che cinge la loro bella casa c’è il campo di concentramento di Auschwitz, di cui Rudolf è il direttore. Vincitore dell’Oscar al miglior film internazionale e dell’Oscar al miglior sonoro, è un film che ho apprezzato tantissimo soprattutto dal punto di vista tecnico.

  • 4 maggio al Cinemino in VO sottotitolata
  • 6 e 7 maggio all’Ariosto (iniziativa “Rivediamoli”, biglietto 3€)

Da rivedere: Past lives

Debutto alla regia di Celine Song, Past Lives è la storia semiautobiografica di due fidanzatini d’infanzia che si separano e si ritrovano in un arco temporale lungo 24 anni che li vede crescere, cambiare e vivere vite diverse. Un film delicato e toccante, che ha ricevuto due candidature ai Premi Oscar 2024.

  • 21 maggio all’Anteo (iniziativa “Rivediamoli”, biglietto 3€)

Da rivedere: May December

Candidato all’Oscar per la miglior sceneggiatura originale, “May December” è ispirato a una storia di cronaca in cui un’insegnante fu accusata dell’adescamento di un suo alunno dodicenne, poi divenuto suo marito. In “May December” la storia parte vent’anni dopo: i due sono ancora sposati e ricevono la visita di un’attrice che sta per girare un film sulla vicenda. Con Natalie Portman e Julianne Moore, regia di Todd Haynes.

  • 19 maggio al Cinema della Fondazione Prada

Da rivedere: Dune – Parte 2

Il secondo capitolo della saga firmata da Denis Villeneuve merita di essere visto sul grande schermo. Basato sulla seconda parte del romanzo di Herbert, è leggermente troppo “ricco” rispetto al primo film, ma proprio per questo risulta decisamente più appassionante.

  • 15 maggio all’Anteo Citylife (iniziativa “Rivediamoli”, biglietto 3€)

VORRESTI INSERIRE IL TUO SPETTACOLO NELLA NOSTRA SELEZIONE? CLICCA QUI PER CONTATTARCI E CAPIRE INSIEME SE È POSSIBILE.