Cinema e teatro a Milano

La nostra selezione di spettacoli teatrali, film interessanti (in uscita o da recuperare) e rassegne a Milano. In continuo aggiornamento.

A cura di Flaminia Delicato.

CONVENZIONI

Negli anni abbiamo stipulato degli accordi di convenzione con le realtà che amiamo di più e vi consigliamo ogni giorno, per aiutarvi a vivere Milano in stile AMP con le migliori opportunità.

Clicca sul logo per tutte le info!

teatro a milano: Franco Parenti

TEATRO FRANCO PARENTI

Una landing page dedicata ad A Milano puoi sul sito del teatro, con il cartellone degli spettacoli e tutte le promozioni a noi dedicate.

AMP CLUB: Piccolo Teatro di Milano

PICCOLO TEATRO DI MILANO

Una landing page dedicata ad A Milano puoi sul sito del teatro in cui trovare, ogni mese, uno spettacolo selezionato dal team AMP con uno sconto dedicato.

AMP CLUB: Il Cinemino

IL CINEMINO

Ingresso ridotto su tutti gli spettacoli mostrando la grafica che trovate in questo post.

La nostra selezione di questo mese: teatro a Milano

Clitennestra @ Piccolo Teatro Strehler

Spettacolo di Roberto Andò con protagonista Isabella Ragonese. Clitennestra uccise il marito, Agamennone, per vendicare il sacrificio della figlia Ifigenia – imposto dalla dea Artemide come prezzo da pagare per permettere alla flotta spartana di salpare in vista della guerra di Troia. Lo spettacolo è tratto da “La casa dei nomi”, romanzo di Colm Tóibín che rilegge il mito classico come dramma di passioni e debolezze terribilmente umane.

In scena dal 6 all’11 febbraio.

La merda @ Teatro Carcano

Spettacolo che ha registrato un enorme successo di pubblico e critica in tutto il mondo, con circa 600 repliche dal debutto nel 2012. Grandissima interpretazione di Silvia Gallerano in uno stream of consciousness in cui si scatena la bulimica e rivoltante confidenza pubblica di una “giovane” donna “brutta” che tenta con ostinazione, resistenza e coraggio di aprirsi un varco nella società delle Cosce e delle Libertà.

In scena il 12 febbraio.

Ausmerzen, vite indegne di essere vissute @ Teatro della Cooperativa

Testo di Mario Paolini portato in scena per la regia di Renato Sarti. “Ausmerzen” in tedesco vuol dire “sopprimere, estirpare, sdradicare”, e lo spettacolo racconta proprio la storia di uno sterminio poco conosciuto: Aktion T4, programma di eutanasia nazista che, molto prima della guerra, comportò l’uccisione di centinaia di migliaia di persone fra malati mentali, portatori di handicap, disabili e bambini affetti da malformazioni. Erano chiamate le “vite indegne di essere vissute”.

In scena dal 20 febbraio al 3 marzo.

Tre Sorelle @ Teatro Triennale

Dramma teatrale di Anton Čechov portato in scena dalla compagnia Muta Imago, che dal 2006 esplora diverse forme d’arte con l’obiettivo di indagare nella maniera migliore il rapporto tra l’essere umano, il suo tempo e il suo sentire. In questa riscrittura, la compagnia mette in scena la vita delle tre protagoniste e la loro volontà di rendere la propria casa un luogo inviolabile contro lo scorrere degli eventi. Come in un loop temporale tra passato e futuro, le tre donne rivivono momenti, luoghi e situazioni che hanno segnato le loro vite, cercando di aprirsi un varco verso il futuro.

In scena il 28 e 29 febbraio.

La signora del martedì @ Franco Parenti

Tratto dall’omonimo romanzo di Massimo Carlotto, con protagonisti Giuliana De Sio e Alessandro Haber. Nanà è una misteriosa signora che ogni martedì, da nove anni, va nella stessa pensione a comprarsi un’ora d’amore da un tale Bonamente, attore porno al tramonto e occasionalmente gigolò, un tempo innamorato di lei e non ricambiato. In questa routine passionale, irrompe un giornalista di cronaca senza scrupoli che farà riemergere l’oscuro passato della donna.

In scena dal 7 al 18 febbraio.

Nell’occhio del labirinto. Apologia di Enzo Tortora @ Elfo Puccini

Una produzione del Teatro della Cooperativa per un monologo scritto e diretto dall’autore emergente Chicco Dossi e interpretato dal giovane Simone Tudda. La storia è un caso di malagiustizia che non tutti ricordano o conoscono: quello di Enzo Tortora, noto presentatore televisivo accusato di associazione camorristica e spaccio di droga, che risultò totalmente innocente dopo anni di carceri e tribunali.

In scena dal 13 al 18 febbraio.

Moby Dick alla prova @ Elfo Puccini

Nel 1955 Orson Welles riscrive Moby Dick, il capolavoro di Melville, e ne fa un nuovo capolavoro, ugualmente epico e dal respiro shakespeariano. Nel 2022 viene portato al successo diretto da Elio De Capitani che, nei panni di un Ahab «introverso e perduto nella sua ossessione», guida una ‘ciurma’ di magnifici attori e musicisti.

In scena dal 14 febbraio al 3 marzo.

Tre donne alte @ Elfo Puccini

Torna all’Elfo il testo di Edward Albee (noto soprattutto per “Chi ha paura di Virginia Woolf?”) vincitore del Premio Pulitzer alla miglior opera teatrale nel 1994 e poco rappresentato in Italia. Tre donne, di tre età diverse, si confrontano nella camera da letto della più anziana: ma sono la stessa persona, in diverse età della vita.

In scena dal 20 febbraio al 10 marzo.

Ricino @ Teatro Litta

Al centro di “Ricino” c’è la crudele persecuzione della popolazione omosessuale alla fine degli anni ’30 in Italia: centinaia di “invertiti” venivano infatti allontanati per anni dalla vita sociale, essendo ritenuti infettivi, fino a portarli a vergognarsi di ciò che erano.

In scena dal 6 all’11 febbraio.

Uccelli di Aristofane @ Teatro Menotti

Dall’omonima commedia di Aristofane del 414 a.C. Pisetero ed Evelpide, cittadini ateniesi, decidono di lasciare la polis per andare in cerca di un posto dove trascorrere la vita senza grattacapi, lontano dai meccanismi complicati della vita sociale e istituzionale di Atene. In un immaginario luogo tra terra e cielo, lontano da noie e dispiaceri, i due realizzano un sogno utopico: quello di una città che rinnovi la perduta età dell’oro, quando gli uccelli, più antichi di Crono e dei Titani, padroni del tempo, erano sovrani di una patria dolce e materna, senza leggi né violenza. 

In scena dal primo all’11 febbraio.

La nostra selezione di questo mese: cinema a Milano

Rassegne: L’eterna illusione @ Anteo

Anteo Palazzo del Cinema dedica una bella rassegna ai classici dell’epoca d’oro di Hollywood in VO sottotitolata. Una bella occasione per scoprire alcuni titoli poco conosciuti, ma che hanno fatto la storia del cinema. Ogni lunedì fino a luglio.

Rassegne: Concerti POPs @ Auditorium di Milano

L’Orchestra Sinfonica di Milano organizza proiezioni di film in VO sottotitolata con la colonna sonora eseguita dal vivo in sincrono dall’orchestra. Due gli appuntamenti di febbraio: “Il grande dittatore” di Charlie Chaplin (2 e 3 febbraio) ed E.T. (25 febbraio).

Rassegne: Cinemino Classics

Continua anche nel 2024 Cinemino Classics, la bella rassegna de Il Cinemino che ripropone i capolavori del cinema in VO sottotitolata. Appuntamento ogni lunedì alle 21:30.

Rassegne: NABA – Percorsi d’autore @ Cineteca Milano Arlecchino

Rassegna nata dalla collaborazione tra la Nuova Accademia di Belle Arti e Cineteca Milano che propone un un viaggio tra diverse espressioni artistiche e sensibilità autoriali con un comune denominatore: il tema del lavoro. Da febbraio a giugno, sette incontri di proiezione + talk con alcuni tra i principali registi del cinema italiano contemporaneo. Segnalo in particolare l’appuntamento del 13 febbraio, in cui verrà presentato “La Chimera” di Alice Rohrwacher.

Rassegne: Indocili @ Beltrade

Continua al Beltrade “Indocili”, la rassegna dedicata alle migliori promesse under 35 del cinema indipendente italiano. L’appuntamento di febbraio è martedì 20 con i registi Simone Bozzelli e Saverio Cappiello, che presenteranno una selezione dei loro cortometraggi.

Nuove uscite: Past Lives

Super debutto alla regia per Celine Song, che nel semi-autobiografico “Past Lives” racconta una storia d’amore e di amicizia che si snoda nel corso di tre decenni tra Seoul e New York. Plauso quasi universale di critica e pubblico in tutto il mondo.

Esce (ovviamente) il 14 febbraio.

Nuove uscite: Il colore viola

Seconda trasposizione cinematografica del romanzo premio Pulitzer di Alice Walker, questa volta in chiave musicale. Il film narra la durissima vita di una donna afroamericana nel sud degli Stati Uniti durante la prima metà del ventesimo secolo. Le critiche sono entusiaste soprattutto nei confronti del cast (Fantasia Barrino, Taraji P. Henson e Danielle Brooks, candidata all’Oscar per la sua interpretazione).

Esce l’8 febbraio.

Nuove uscite: Green border

Premio speciale della Giuria a Venezia 2023, “Green Border” di Agnieszka Holland è un film ambientato al confine tra la Bielorussia e la Polonia, teatro dal 2021 di una forte crisi migratoria. Qui i rifugiati provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa cercano di raggiungere l’Unione Europea, ma si trovano intrappolati in una crisi geopolitica architettata ad hoc. Interamente girato in bianco e nero.

Esce l’8 febbraio.

Nuove uscite: La zona d’interesse

Rudolf Höß e la sua famiglia conducono una vita borghese e apparentemente banale, in una bella casa fuori città. Il marito lavora, la moglie sta a casa e i cinque bambini crescono normalmente. Se non fosse che Rudolf è il comandante del campo di concentramento di Auschwitz, che sorge proprio al di là del muro oltre la loro bella casa. Il film è stato elogiato (e candidato a cinque Premi Oscar) proprio perché riesce a offrire un punto di vista nuovo e diverso sull’ampiamente affrontato tema dell’Olocausto.

Esce il 22 febbraio.

Nuove uscite: Dune – Parte 2

Accostarsi a uno dei romanzi fantascientifici più famosi di tutti i tempi non è un’impresa semplice (anche il mio amato Lynch, nel 1984, non ci era riuscito troppo bene), ma Villeneuve mi ha stupito in positivo con “Dune – Parte 1” e ora sono molto curiosa di continuare a seguire le vicende di Paul Atreides.

Esce il 28 febbraio.

Da rivedere: Foglie al vento

Vincitore del Premio della Giuria al Festival di Cannes. Ultimo film del regista finlandese Aki Kaurismäki – che chiude così una quadrilogia sul lavoro iniziata nel 1986. Due persone sole e in cerca del primo amore si incontrano, per caso, nella notte di Helsinki: ma il loro percorso è intralciato dagli ostacoli che la vita mette davanti a chi cerca la felicità.

  • 6 febbraio all’Anteo Citylife e 8 febbraio all’Ariosto (rassegna “Al cinema con tè”)
  • 7 febbraio al Cinemino
  • 10 febbraio al Cinema della Fondazione Prada
  • 24 e 25 febbraio al Cinema Martinitt

Da rivedere: Io Capitano

Fresco di candidatura agli Oscar come migliore film internazionale, “Io capitano” è la storia del viaggio di due giovani senegalesi verso l’Europa. Nelle intenzioni del regista Matteo Garrone, un racconto senza giudizi e senza risposte.

  • 8 febbraio al Cineforum del Cinema Palestrina

Da rivedere: Palazzina LAF

Michele Riondino e Elio Germano in un film che ripercorre la storia della Palazzina LAF, un edificio dell’ILVA di Taranto dove venivano confinati i dipendenti invitati a licenziarsi o ad accettare un incarico demansionato e incoerente con la loro preparazione. Una storia che bisogna conoscere, raccontata in un modo che mi ha coinvolto molto.

  • 5 e 6 febbraio all’Ariosto (rassegna “Rivediamoli”, biglietto 3€)
  • 20 febbraio all’Anteo (rassegna “Rivediamoli”, biglietto 3€)
  • 26 febbraio al Cinema Martinitt

Da rivedere: Suspiria

Dal 12 febbraio Cat People Distribuzione riporta al cinema uno degli horror che hanno fatto la storia del cinema, nonché capolavoro di Dario Argento. Suspiria è una fiaba nera al femminile resa ipnotica dalle scenografie e dalle musiche, entrambe pazzesche. Il restauro, realizzato da Synapse, è stato curato dal direttore della fotografia del film Luciano Tovoli.

VORRESTI INSERIRE IL TUO SPETTACOLO NELLA NOSTRA SELEZIONE? CLICCA QUI PER CONTATTARCI E CAPIRE INSIEME SE È POSSIBILE.