Category:

Cultura

Hai notato che da qualche anno le cabine semaforiche di Milano non sono più grigie, ma dipinte e una più bella dell'altra? La scena della street art milanese è sicuramente in crescita e ci sono meraviglie in diversi quartieri della città. Ma a me quelle cabine hanno sempre incantato, perchè sono delle vere opere d'arte. E infatti ho scoperto che La Pupazza, o meglio, Eleonora, è il volto e la mano che sta dietro a moltissimi disegni, e ha una sua esposizione personale alla Galleria Pisacane Arte, fino all'11 di novembre. Qui ci racconta tutto! ...
In porta Venezia io percepisco corso Buenos Aires come una linea di frattura che divide in due il quartiere. C'è il lato di Felice Casati, con Pavè e la zona africana, vie parallele e perpendicolari che nascondono tantissimi bar e ristoranti particolari e che hanno una concentrazione multietnica incredibile. Una zona giovane, viva, in continuo cambiamento. Dall'altro lato c'è la più residenziale (e diciamocelo, bella) via Morgagni: anche qui ho i miei punti di riferimento, tra Nun con il suo kebab italiano, Pasta Fresca Brambilla e il Picchio in via Melzo. Ed è proprio qui, in una vietta piccola, residenziale, in cui si percepisce un ritmo lento e rilassato, che si staglia un palazzo che niente a che vedere con quelli circostanti. ...
Quando inizi a fare qualcosa e approfondisci un tema, come il recente articolo sui corsi a Milano, scopri delle piccole realtà incredibili. Organizzatessen è tutto un programma già dal nome, che per una food addicted milanese come me non può che richiamare il meraviglioso ristorante dell'Alto Adige Delicatessen. Anna, Greta, Ale e Paola sono Professional Organizer e hanno inventato M'ORGANA, il corso grazie al quale riuscirai a provare tutti i posti che ti consiglio! ...
Ho spulciato tra tutti i corsi più carini, interessanti, particolari e ben fatti di Milano. Ogni anno, a settembre, lo faccio per me, perchè sono iperattiva e curiosa e mi piace provare sempre cose nuove. Non sono mancati sport come l'arrampicata e lezioni di lingue improbabili tra le mie esperienze, e perchè non condividerle con te? Ecco 10 corsi che puoi fare quest'anno a Milano. ...
Conoscere una città significa scoprire e percepire la cultura che la forma e trasforma. Non parlo dei musei e dei palazzi antichi, ma delle tendenze sotterranee. Delle spinte musicali e underground, dell'arte di strada. A Berlino è facilissimo rimanere incantati da una maestosa opera d'arte su un palazzo, ma anche noi abbiamo i nostri, rispettabilissimi, muri dipinti. E via Magliocco è imperdibile....
Sempre per la serie: Milano non è grigia. In molti, dopo la foto messa su Instagram, mi avete chiesto se fosse realmente Milano e dove si trovasse quella meravigliosa villetta color pastello. Ti racconto quindi nei dettagli un piccolo villaggio, nascosto tra le vie di quello che è stato soprannominato il quadrilatero del food. Si tratta del villaggio di via Lincoln, una perla che bisogna assolutamente vedere. ...
Il cinema si è trasformato poco a poco. Dalle sale piccole, in città, ai primi multisala come l'Orfeo, il Ducale, il Gloria, l'Anteo... Poi hanno chiuso l'Apollo, e beh, forse ci ha fatto aprire un po' gli occhi. I vari The Space e Uci possono essere comodi da certi punti di vista, ma stanno distruggendo a poco a poco le sale cittadine. Per fortuna però d'estate le mille iniziative di cinema all'aperto riportano il cinema in città. Ed eccone una raccolta, qui, per te. ...
A Milano questa è una nuova (stupenda) tendenza. Musei non solo da vedere, ma anche da vivere. Fondazioni e centri che aprono le porte al pubblico non solo per mostre ed esposizioni, ma anche per una colazione all'ombra dell'arte. Con la speranza di accendere l'interesse di un pubblico sempre più vasto... ...

Ho sempre amato l'atmosfera di un caffè letterario. Un posto che profuma di caffè e libri, due delle meraviglie della vita. Spesso unite ad un ambiente fervido culturalmente, ad eventi interessanti e persone accoglienti e che fanno il proprio lavoro con passione. La colazione con il giornale o una rivista in mano, il pranzo in solitaria leggendo un buon libro. Qualcosa che invidio molto alla cultura francese, e che da noi non sempre si trova.

...

La città italiana del Liberty è Torino, ma Milano si difende egregiamente. La passione me l'ha trasmessa mia mamma, che sin da piccola mi stimolava a camminare con lo sguardo in su. Ora, con il cellulare sempre in mano, lo si fa ancora meno. Ma i palazzi della nostra città sono famosi per le decorazioni meravigliose. Da via Lincoln, con il suo villaggio operaio dai mille colori, a quelli signorili in centro. Proprio dietro a via Torino c'è un nugolo di viette strette, tutte bellissime.

...

Trovare in ambito artistico-culturale le piccole meraviglie di Milano non è cosa semplicissima. Ma oltre ai Giganti del Duomo, del Castello Sforzesco&co ci sono piccole bellezze nascoste. Mangiare bene e trovare i posti giusti è importante, ma lo è ancora di più godersi la città a 360 gradi. E se hai un amico che conosce gli aneddoti più improbabili della citta, ancora meglio! Ti consiglio quindi una mattinata alla chiesa di San Bernardino alle Ossa (con sosta da Jarit, perchè il cibo resta sempre un valido accompagnatore!)

...

Milano sta cambiando, questo è certo. Lo dimostrano gli ampi spazi dismessi che pian piano vengono ristrutturati ed utilizzati per eventi (più o meno) culturali. Il tema di fondo è il riutilizzo di spazi esistenti, l'inclusione sociale e il vivere la città nella sua interezza. L'ex Ansaldo e l'Expo ne sono una dimostrazione, ma il fascino di questa cascina a due passi dal centro di Milano è tutta un'altra cosa. Con il cinema in cuffie all'aperto, poi, mi ha letteralmente conquistata.

...