Category:

Cultura

Le Giornate del FAI arrivano due volte l’anno, un po’ come il cambio armadio. Vi avevamo consigliato di non perdere quelle di Primavera qui, e vi invitiamo a godervi le imminenti Giornate FAI d’Autunno il 12 e 13 ottobre. Sapientemente chiamato il weekend dedicato alla bellezza (italiana), questa due giorni di aperture straordinarie è un imperdibile invito da parte del Fondo Ambiente Italiano a riscoprire il patrimonio paesaggistico e culturale del nostro paese. Se come noi avete voglia di accettarlo, questo invito, ecco cosa vedere a Milano per le Giornate FAI d’Autunno 2019. ...
Milano è una città dispendiosa dal punto di vista economico. Per questo, abbiamo pensato di darvi tante idee su cosa fare a Milano gratis, di tutti i tipi! Alla scoperta dei murales di Milano, delle bellissime (e fresche) chiese, ma anche di centri culturali e di parchi meno conosciuti, di piste ciclabili e cortili segreti, circoli culturali ed eventi. Ecco tutti i nostri spunti su cosa fare a Milano gratis! ...
Lo sappiamo, l'estate a Milano non è proprio il massimo. Con il caldo asfissiante avremmo tutti voglia di un tuffo al mare, di una passeggiata in montagna o di concederci una gita fuori porta. Eppure, è proprio l'estate la stagione migliore per scoprire la città: pochissima gente, traffico ridotto e nessuna coda al ristorante. Oggi vi portiamo alla scoperta dei Giardini di Porta Venezia - Giardini Pubblici Indro Montanelli, per la precisione - che rappresentano una bellissima oasi per godersi un po' di fresco e sono anche ricchissimi di posti da visitare. Pronti a scoprirli tutti? ...
Milano è in grado di regalare immense soddisfazioni a chi ogni tanto alza gli occhi al cielo. Camminando col naso all'insù potete imbattervi in meravigliosi palazzi d'epoca così come in incredibili pezzi di street art. Ed è proprio alla scoperta della più democratica delle forme d'arte che voglio portarvi oggi. Pronti ad una visita guidata nel grande museo a cielo aperto della street art a Milano? ...
Il primo weekend di primavera porta con sé qualcosa di speciale, un senso di riscoperta e risveglio che un po’ ci fa venire la pelle d’oca. E il FAI lo sa bene: il 23 e il 24 marzo tornano le Giornate di Primavera organizzate dal Fondo Ambiente Italiano. Un invito annuale a riscoprire il patrimonio paesaggistico e culturale del nostro paese in due giorni di aperture straordinarie. Se avete voglia di andare alla scoperta, ecco cosa vedere a Milano per le Giornate FAI di Primavera 2019. ...
Io, Charles Fréger, non l’avevo neanche mai sentito. Purtroppo. Ma ci ho messo circa 5 minuti per innamorarmi dei suoi scatti onesti, intensi e pieni di energia. Di quell’energia che percepisci, ma non sai bene definire. D’altronde però, il raffinato gusto di Giorgio Armani e il suo amore per l’arte e la bellezza non potevano che essere garanzia di una nuova imperdibile mostra allo spazio espositivo di Via Bergognone. Avete tempo fino al 24 marzo e noi vi consigliamo davvero di non perderla: Fabula di Charles Fréger all’Armani Silos è una chicca da divorare con gli occhi e amare con la mente. ...
Milano si tinge di giallo e bianco, tappezzata di manifesti messi a disposizione degli street artist che potranno usarli come meglio credono. Annunciano che al Mudec, dal 21 novembre 2018 al 14 aprile 2019, verranno esposte (senza l’autorizzazione o l’approvazione dell’artista) 80 opere di Banksy, la maggior parte delle quali provenienti dalla Butterfly Art News Collection. Ecco le nostre impressioni sulla mostra di Banksy a Milano. ...
Quando l’inverno arriva e le giornate si accorciano, ingrigendosi, cerco di non farmi abbattere, e vado al museo: specie da quando ho iniziato a studiarmi la lista dei siti gratuiti la prima domenica del mese, poi, mi sento ancora più invogliata a non incartapecorirmi in casa. Questo mese ho pensato di consigliare tre musei a Milano attorno a Parco Sempione: l’Acquario Civico, La Triennale, e i musei del Castello Sforzesco. ...
Sicuramente a tutti è capitato di passeggiare lungo corso di Porta Romana, ma credo che nessuno abbia mai pensato come potesse essere prima dell’arrivo dei locali, dei ristoranti, dei parcheggi sempre pieni e delle Terme di Milano. Ecco, oggi vorrei introdurvi in un’atmosfera diversa, vorrei che per un momento chiudeste gli occhi e immaginaste di sentire i rumori delle carrozze passare sui ciottoli anziché quello dei clacson e delle auto, di incontrare uomini dagli alti cappelli e buffi baffi che passeggiano con in mano il bastone, a fianco della loro dama dai gonfi vestiti. ...