Category:

Middle cost

Milano va a tendenze, si sa. Ogni tanto una moda è così preponderante che in qualche mese la città si riempie di un determinato tipo di locale - anche se puntualmente a sopravvivere e a distinguersi restano in pochi. Ora è tempo dello street food hawaiiano: il poke, la bowl a base di riso, pesce o carne, salse super gustose e ingredienti coloratissimi. Belle e buone, stanno conquistando tutti gli angoli di Milano. Ecco dove mangiare il miglior poke a Milano e tutti i locali in arrivo. ...
La Liguria è nei cuori di (quasi) tutti i milanesi, tra vacanze al mare da grandi e piccini, gite in giornata e primi mari d'estate, quando ancora si lavora. E così la cucina ligure a Milano è una di quelle che mi rallegrano di più, perchè colori e profumi mi ricordano solo una cosa: le vacanze! Ecco quindi i locali che ci piacciono di più per mangiare trofie, pansotti, focaccia, dolci e tutti i piatti della cucina ligure a Milano, dalla colazione, passando per pranzo e cena, senza dimenticarci dell'aperitivo! ...
Porta Venezia e in generale le viette a destra e sinistra di corso Buenos Aires sono diventate per noi il quartiere più vissuto di Milano. Punto di ritrovo strategico tra un impegno e l'altro, finisco sempre per trovarmi lì vicino, e ho quindi provato tantissimi posti sia per colazione e merenda, che per mangiare, che per bere dopo cena. Ecco 20 posti per ogni momento della giornata, per tutte le occasioni e per tutte le tasche da provare in zona! ...

L'atmosfera inizia da prima di entrare nel bellissimo Mieru Mieru: il ristorante pugliese, infatti, si trova in via Magolfa, una delle strade più belle secondo me nella nostra città. Quasi al lato della Casa di Alda Merini, a due passi dai Navigli, tre vetrate da cui si intravede l'ambiente studiato, fatto di mura bianche, mattoni a vista, qualche mobilio di modernariato, tavoli ben separati che creano un'atmosfera intima, elegante ma anche fresca. Qui si mangia pugliese: pesce, ma non solo.

...
Da Pescherie Riunite, in Corso Colombo a Milano, l'ingrediente principe è chiaramente il pesce fresco. Così come da Pescetto, si entra e si ordina al bancone, che come in pescheria tiene in bella mostra le proposte del giorno con il loro bel cartellino del prezzo al chilo. Però qui, anche se paghi al peso, decidi come vuoi che venga cucinato e ti siedi comodamente al tavolo, pronto per essere servito. ...
Rizzo è uno dei posti che ho frequentato di più nel 2017, perchè lo amo. Ci vado quasi tutti i giorni a colazione, perchè è sotto casa, ma ci andrei spessissimo anche se fosse lontano. Le brioches di produzione propria (come quasi tutto qui), la ottima caffetteria, l'atteggiamento coccoloso, l'acqua sempre compresa e il servizio al tavolo senza sovrapprezzo. Sono stata una volta a pranzo, con il menù "ufficio", e finalmente io e Nahuel ci siamo concessi qui una cena: non ci trovavamo così bene in un ristorante da tanto tempo. ...
La moda del matcha a Milano impazza ormai da un annetto. Si sono cominciati a vedere i primi cappuccini verdi e le persone, forse più spinte dall'averne una foto sul proprio Instagram che dalla curiosità per questa polvere orientale, si sono accalcati nei locali che lo preparavano. Panini Durini, per esempio, e il sempre affollatissimo Macha Cafè. Meno male che ci sono e hanno fatto da apripista, perchè grazie a loro il matcha è arrivato a Milano! E Moko's Matcha è l'ultima novità per chi il matcha lo ama davvero. ...
La zona dei laghi è bellissima da visitare in primavera e in estate, quando le escursioni in barca, le visite delle varie isole e gli splendidi ristoranti vista lago attraggono gli amanti delle gite fuori porta. Ma non tutti sanno che può dire la sua anche in inverno, ed è per questo che vi elenco 6 ottimi posti in cui mangiare tra il lago Maggiore (sponda piemontese) e il lago d’Orta, in inverno. ...
Faccio parte di quella generazione in cui i cartoni animati sono sempre stati per la stragrande maggioranza giapponesi, così come i fumetti. Soltanto occasionalmente c’erano eccezioni d’oltreoceano della Marvel o qualche prodotto made in Italy. Sono insomma cresciuto con quella sorta di immaginario collettivo creato da Miyazaki, Toriyama e altri nomi illustri di quell'arte tipicamente nipponica che è il mondo degli anime e dei manga. Heidi, Il Mistero della Pietra Azzurra, Lupin, Dragon Ball e poi Akira, Ghost in the Shell, e tanti altri. In età adolescenziale questa passione per l’Oriente si sposta in Cina e entra nell’ambito gastronomico, con la frequentazione di  uno dei quartieri cinesi più celebri e storici in Italia: Chinatown e la splendida Paolo Sarpi. Ed è per questo che vi voglio parlare di Chateau Dufan, l'ultimissimo cinese aperto qui. ...
È quasi fine anno, e si sa, è il momento dei bilanci. Ma qual è il mio? Io ho deciso di scrivere un post su di me, e in tutta onestà. Non tanto sui locali che mi hanno colpita appena li ho provati, non sulle nuove scoperte. Voglio parlare dei posti che frequento realmente di più, e di cui conosco ogni pregio e difetto. I posti in cui, se andrai, hai una grande probabilità di incontrarmi. E i posti che in sostanza preferisco e scelgo quando esco a mangiare a Milano. È un omaggio ai bar e ristoranti in cui ho mangiato più spesso quest'anno. ...
Era da tanto tempo che volevo provare l'Officina al brunch. Già da prima che aprissero questo locale studiato e arredato meravigliosamente, me l'ero segnato tra quelli da scoprire. Si trova in via Giovenale, in quel cortile che ospita anche uno dei miei locali preferiti per l'aperitivo, le Fonderie Milanesi. E così, quando vengo qua, la scelta è ancora più ardua. Però questa volta non l'ho provato per il cocktail bar ed è stata una bella sorpresa! ...
La notizia dell’apertura a Milano di Felice a Testaccio in via del Torchio è stata forse la più chiacchierata e attesa dell’ultimo periodo, il ristorante di fatto si è annunciato da solo. In realtà la mia pasta alla carbonara preferita viene cucinata a casa mia, senza rischi di uovo strapazzato, panna e via dicendo, un miracolo che deriva dalla permanenza a Roma di mio padre per lavoro quando ero piccola – e nonostante il mio massimo interesse all’epoca fossero i pony a Villa Borghese, il cibo che mangiavo a Roma me lo ricordo come fosse ieri. Impossibile quindi non andare il prima possibile. ...