Non ha bisogno di presentazioni: a Milano si tratta di una garanzia tra i ristoranti di pesce. Abbiamo provato Langosteria Bistrot, in zona Porta Genova, e ne siamo usciti entusiasti.

COME SI MANGIA DA LANGOSTERIA BISTROT

Langosteria Bistrot ha una certa fama a precederla: di qualità, di ambiente, di cucina. E infatti le aspettative nutrite per Langosteria iniziano a confermarsi già dalla piccola entrée a base di salmone e dal cestino del pane portato ancora caldo. Il menù ha diversi piatti interessanti ma se amate i crudi, il piatto da ordinare è sicuramente il plateau Langosteria per una o due persone, in modo da gustare ostriche, frutti di mare, scampi, gamberi rossi e capesante – il prezzo per tanta bontà non è basso ma è commisurato alla materia prima: 80€ per due persone. Noi però, per questa volta, abbiamo deciso di saltare il crudo e di ordinare dalla carta e tra i dinner specials i piatti cucinati, per goderci al meglio l’esperienza e apprezzare la buona cucina di pesce a Milano. Tra gli antipasti la tempura di gamberi rossi e fiori di zucca con maionese lime e menta – uno dei fuori menù – era perfetta: croccante e non unta, i gamberi sono rimasti succosi, mentre i fiori di zucca rischiavano di creare dipendenza.

Langosteria Bistrot
Il benvenuto dello chef – © Valentina Benvenuto
Langosteria Bistrot: il tavolo
Il nostro tavolo – © Valentina Benvenuto

Come primi non potevamo non prendere le linguine all’astice con pomodoro confit e un altro dei dinner specials: i troccoli (un particolare formato di pasta fresca, simile a tagliolini ma più spessi) con aragosta, broccolo fiolaro e datterino giallo confit. Sono entrambi piatti con buone porzioni di pasta, perfettamente conditi, in cui il pesce rimane protagonista.

Langosteria Bistrot: linguine all'astice
Linguine all’astice – © Valentina Benvenuto
Langosteria Bistrot: primi piatti
I troccoli – © Valentina Benvenuto

Abbiamo assaggiato anche i gamberoni rossi alla griglia con pak choi, ma i miei piatti preferiti rimangono i primi. I troccoli sono un fuori menù così buono che dovrebbe diventare immediatamente uno dei piatti fissi in carta. Le linguine all’astice invece sono un piatto più tradizionale, che si trova spesso al ristorante, ma non hanno niente a che vedere con quei piatti di linguine annegate nel sugo di pomodoro e in cui l’astice latita: quelle de Langosteria sono LE linguine, da manuale, quelle che vorreste mangiare sempre e senza il rimpianto che non ci sia abbastanza astice a condirle.

Langosteria Bistrot: gamberoni
I gamberoni – © Valentina Benvenuto

AMBIENTE, SERVIZIO E PREZZI DI LANGOSTERIA BISTROT

Delle tre sedi presenti a Milano, la prima è stata Langosteria in via Savona, seguita dal Bistrot in via Bobbio e dal Cafè nella Galleria del Corso (accanto all’Excelsior). Il Bistrot in cui ci siamo goduti questa cena pazzesca è stato recentemente rinnovato, creando all’ingresso un piacevole bancone bar dove è possibile gustarsi un aperitivo per ingannare l’attesa della cena.

Langosteria Bistrot
L’ingresso di Langosteria Bistrot – © Valentina Benvenuto

Si parla di un Bistrot decisamente chic, dove le influenze parigine si notano nei piccoli dettagli. Le luci sono soffuse ma non troppo basse, il corridoio ha su un lato lo splendido bancone dove ci si può godere una cena davanti ai famosi crudi di pesce de Langosteria, ostriche in primis, e sull’altro lato un comodo divano da cui godersi l’atmosfera del locale.

Langosteria Bistrot
Langosteria Bistrot – © Valentina Benvenuto

Il nostro tavolo è in una buona posizione per osservare la sala, forse un po’ troppo vicino a quello accanto. Per me è un ulteriore dettaglio che mi trasporta da Milano a un bistrot parigino – anche se qualcun altro potrebbe desiderare un tavolo più appartato. Il conto è alto, ma commisurato alla qualità del pesce e all’ottima riuscita dei piatti, per un punto di riferimento di cucina classica di pesce: una cena per due con due piatti a testa e una mezza bottiglia di vino è costata intorno ai 170€. Gli antipasti in menù mediamente costano tra i 20-23€, la pasta sui 23-28€ e i piatti principali dai 25€ a salire, come per il King Crab alla catalana, uno dei signature dish de Langosteria che costa 45€ a porzione.

Langosteria Bistrot
La sala di Langosteria Bistrot – © Valentina Benvenuto

Onestamente credo che Langosteria Bistrot valga questi prezzi per ambiente, servizio, qualità della materia prima e come viene cucinata. Inutile attaccarsi al nome Bistrot per inveire sul prezzo. L’intenzione di questo ristorante di pesce, infatti, è mantenere la qualità e il gusto inalterati in ogni sua sede, con una fruizione più snella e veloce se richiesto.

INFORMAZIONI PRATICHE SU LANGOSTERIA BISTROT

MAPPA E MEZZI:

VIA pRIVATA BOBBIO, 2 (PORTA GENOVA) – MEZZI: M2, 9, 62, 65

ORARI: Mar/dom 12.00-15.00 e 19.00-00.00

UN PIATTO DA NON PERDERE: i signature dish e i dinners specials

PREZZI: 80-100€ a testa

SPAZIO E AMBIENTE: adatto a cene di coppia, ambiente elegante e curato

ACCESSIBILITÀ: accessibile

NOTE ALIMENTARI: Cucina esclusivamente di pesce

DA lANGOSTERIA BISTROT SI PUÒ PRENOTARE

CONTATTI: Pagina Web – Tel. 02 5810 7802

Langosteria Bistrot è sicuramente un ristorante speciale: se cercate altri posti per un’occasione diversa dal solito, date un’occhiata qui! Cliccando sul rosa trovate invece i ristoranti romantici a Milano.